Domanda:
Perché il film di riavvio di Tomb Raider è anti-soprannaturale?
muru
2018-06-27 07:05:22 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Dopo aver giocato al gioco reboot di Tomb Raider (2013) e al suo seguito Rise of the Tomb Raider , una cosa che posso dire è che entrambi abbracciano il soprannaturale. C'è:

  • il trasferimento di anime che gioca un ruolo importante in Tomb Raider ;
  • immortalità e forse soldati non morti in entrambi Tomb Raider e Rise of the Tomb Raider .

Tuttavia, Tomb Raider (2018) il film, apparentemente basato sul gioco del 2013 (in quanto entrambi accadono su Yamatai, coinvolgono la regina Himiko e vedono una giovane Lara che inizia le sue avventure), sembra essere saldamente radicato nella realtà: tutto ciò che potrebbe essere soprannaturale ha una spiegazione scientifica. Questa sembra essere una drastica divergenza sia dai giochi di base sia dai film di Angelina Jolie (entrambi i quali includevano elementi soprannaturali).

Si sa perché il film è andato in questa direzione? I poteri che stanno dietro al film o ai giochi ne hanno parlato?


Per chiarire, non mi interessano gli elementi superficialmente soprannaturali nel gioco (come l'accensione magica di torce, il cambio di armi aria sottile, ecc.), ma gli elementi soprannaturali nella storia del gioco. Il trasferimento dell'anima della regina Himiko, l'immortalità del Profeta e la Fonte Divina, gli Oni e gli Immortali: queste sono tutte parti della storia e le loro caratteristiche soprannaturali hanno poco a che fare con il gameplay.

Una risposta:
jeffronicus
2018-06-28 08:10:55 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il regista Roar Uthaug ha detto che voleva rendere Lara Croft un personaggio più plausibile che fa cose più realistiche in modo che il pubblico si relazionasse meglio con lei (la tua esperienza può variare), il che includeva effetti pratici piuttosto che CGI ove possibile.

Dalla sua intervista con Screenrant 1:

... Penso che sia un buon modo per coinvolgere il pubblico in un film come questo, per fare credono che questo stia realmente accadendo, questa è una vera ragazza che vive a East London, ha una vita reale lì, e sta intraprendendo questa grande grande avventura, ma è dappertutto che senti che c'è una realtà in questo e lei è. . .la sua esperienza suona vera e penso che sia qualcosa di importante ...

Penso che sia come in ogni film, devi preoccuparti dei personaggi, se non ti interessano le persone a cui sta succedendo tutto, allora hai perso. Quindi, penso che la cosa più importante fosse fare in modo che il tuo pubblico tifasse per Lara, credere che sia una ragazza vera, e penso che poi la mandi in questa grande avventura, ma poi devi. . . o almeno penso che dobbiamo mantenere una sorta di approccio radicato a tutto ciò in modo che non si senta accampato o ironico e che sembri reale e che si senta. . . quando inciampa e cade, si fa male e si è solo ammaccata, ma poi si rialza e continua a litigare.

Dalla sua intervista con ActionFigureJunkies.com:

Volevamo un po 'di realtà qui. Non volevamo che fosse la campionessa senza sforzo. Deve essere reale. La vediamo come un fattorino di biciclette e fa lavori semplici come farebbe una persona normale. Quella era una parte fondamentale di quello che volevamo fare con lei. Non poteva essere solo questa eroina inarrestabile. Dovevamo provare sentimenti per lei e tifare per lei, e questo significa che doveva avere questa realtà.

È anche probabile che valga la pena metterlo nel contesto in cui la moda negli ultimi anni per i riavvii è stata quella di allontanarsi da personaggi soprannaturali, stravaganti e simili a cartoni animati per collocare le storie di origine nel contesto della vita reale. Per esempio; Christopher Nolan Batman riavvio.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...