Domanda:
Qual è il significato della palla scomparsa che George W. Bush voleva prendere?
R S
2019-01-21 20:15:32 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Alla fine del film W. (2008), George W. Bush voleva prendere una palla, ma la palla è scomparsa. Stava cercando la palla che cadeva, ma non riusciva a trovarla. Qual era il significato di quella scena?

Non ho visto il film, ma mi fa venire in mente l'idioma "lancia la palla", il che significa che una persona ha avuto una semplice opportunità di realizzare qualcosa ma non è riuscita a trarne vantaggio.
Una risposta:
BCdotWEB
2019-01-21 20:37:00 UTC
view on stackexchange narkive permalink

The Oliver Stone Encyclopedia di James Michael Welsh e Donald M. Whaley fornisce questa spiegazione:

Successivamente, il film termina con una ripresa finale della sequenza del sogno ripetuta con W al centro del campo. Il revisore Michael Betzold ha descritto la metafora come segue: "Bush cammina su un campo da baseball di fronte a tribune vuote, immagina di sentire applausi e ha la possibilità di prendere una palla volante per salvare la partita. Ma la palla non torna mai a terra "," una "bella metafora della semplicistica incompetenza di Bush." ​​


Secondo Wikipedia:

Una palla al volo o semplicemente volare è una palla che viene colpita in aria, di solito molto alta. I fielders tentano di prendere le palle al volo durante la loro discesa.

Nota che alcune recensioni chiamano il tiro una "mosca pop":

Una mosca pop o up è un tipo specifico di palla al volo che va molto in alto mentre non viaggia molto lontano lateralmente. Dal punto di vista del difensore, i pop-up sembrano arrivare dritti. Una palla al volo viene solitamente presa in volo e quindi si traduce in un out, chiamato fly out o pop out a seconda dei casi. Nonostante la sottile differenza, tuttavia, le parole fly ball e pop fly sono spesso intercambiabili.


Thomas Pluck spiega la metafora ancora un po ':

Un'immagine ricorrente nel film è quella di George W. Bush da solo nel campo esterno, il sole negli occhi, mentre una palla al volo vola verso il suo guanto. Era un figlio cresciuto in una famiglia competitiva e aristocratica con un padre che era sia un eroe di guerra che un politico di successo, quando aveva solo una storia di fallimenti --- come petroliere, finanziere, manager di una squadra di baseball. Quando è arrivato ad Harvard e Yale, sua madre si congratula con lui ma suo padre sogghigna, "chi pensi che abbia tirato le fila per farlo entrare?" La pressione di far comparire Jeb, e anche il suo padre era enorme - e quando è diventato presidente, era qualcosa in cui si poteva facilmente parlare. All'inizio, volevo bere una birra con W .; Ho votato per lui. Alla fine, i suoi fallimenti personali - il suo profondo bisogno di impressionare e superare suo padre - lo hanno portato a trascinare il paese in un esercizio di costruzione della nazione in Medio Oriente al costo di trilioni, innumerevoli vite irachene, e oltre 4.000 americani finora.

Robert Roten offre un'interpretazione leggermente diversa:

Da un lato, il film parla di un uomo che è l'esempio perfetto del Principio di Peter, un uomo che sale rapidamente al livello della sua incompetenza (e oltre). D'altra parte, è la storia di un uomo che affronta i suoi demoni e li sconfigge. In una commovente sequenza di sogno all'inizio del film, Bush si ritrova in uno stadio di baseball, pronto a prendere una palla al volo contro la recinzione. Salta e lo afferra, salvando il paese nella sua mente. Verso la fine della sua presidenza, Bush sogna di essere tornato al parco giochi, va alla recinzione e guarda in alto, ma la palla è svanita. Lo cerca ovunque. Non può fare un gioco. Ha finito le opzioni e il capitale politico. Game over.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...