Domanda:
Perché Twilight Zone non ha avuto un cast più diversificato?
user66823
2018-10-12 20:00:45 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sto guardando le repliche di Twilight Zone e mi chiedevo perché la maggior parte del cast fosse prevalentemente bianco?

A Rod Serling piaceva scrivere episodi su questioni sociali, quindi è sorprendente che Twilight Zone non l'abbia fatto non sono presenti più attori non bianchi. Gli unici episodi che ho scoperto che includevano attori non bianchi sono stati I Am the Night - Color Me Black con Ivan Dixon e The Encounter con George Takei.

Immagino che sia molto probabile perché erano la fine degli anni Cinquanta / primi Sessanta e diversi cast come quello di Star Trek erano l'eccezione allora, piuttosto che la regola.
@F1Krazy - Sospetto che sia stato così. Mancavano anni a Star Trek e Mi: Impossible, ma sarebbe stato bello per TZ avere un cast più diversificato.
Il passato era un posto diverso: avevano idee divertenti là dietro. Era il 1967 prima che un attore non bianco avesse un'influenza sufficiente come personaggio per persino insistere "Mi chiamano Mr. Tibbs!"
Per chiarire il commento di cui sopra - Poitier era già un attore pluripremiato nel 1967, ma sebbene fosse un magnifico potere sullo schermo, i suoi personaggi generalmente avevano poca o nessuna autorità. Ha vinto il suo primo Oscar per aver interpretato un lavoratore itinerante, non "un presidente".
Potevano attingere solo dal pool di attori disponibile. Quella piscina era per lo più bianca perché era quello che veniva scelto in tutti gli altri spettacoli a Hollywood in quel momento, probabilmente perché era quello che i dirigenti degli studi dell'epoca pensavano che il pubblico si aspettasse di vedere.
IIRC, c'era anche l'episodio "The Big Tall Wish", su un pugile nero e suo figlio.
Due risposte:
Tetsujin
2018-10-12 21:17:50 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non lo renderò troppo politico, ma molte persone si sono impegnate molto per cambiare queste vecchie percezioni, e non solo a Hollywood, in tutti i ceti sociali.

Twilight Zone fu trasmesso per la prima volta nel 1959.

Il mondo allora era un posto significativamente diverso. Hollywood non era la sola ad escludere attori non bianchi [e tecnici, scrittori, produttori] dal loro dominio.

La parola "diversità" era più comunemente applicata a persone che sapevano "cantare e dance "e non aveva nulla a che fare con la diversità etnica.

Nel 1959, gli stereotipi razziali erano la" norma ", non l'eccezione.
I neri alzavano gli occhi al cielo e dicevano" Yesm ".
Tutti gli asiatici avevano le trecce e facevano il bucato.
Gli irlandesi dicevano tutti "Top 'o the mornin'"
Gli ebrei erano tutti banchieri, gioiellieri o sarti.
[Potrei continuare, ma già mi fa venire il prurito]
Questa non era solo una questione di "colore", era "chiunque non sia esattamente come noi siamo". In questi giorni troviamo tutto questo ridicolo, se non addirittura orrendo [dipende dalla prospettiva, forse].

Gli attori non bianchi nei ruoli principali non erano completamente sconosciuti, ma erano molto rari.

Il primo attore nero a vincere un Oscar per un ruolo da protagonista [1] è stato Sidney Poitier, nel 1963, nel ruolo del lavoratore itinerante Homer Smith in Lilies of the Field (sebbene sia stato nominato per la prima volta nel 1958.) Questo è stato un grosso problema e non si è ripetuto fino a quando Denzel Washington e Halle Berry non hanno vinto entrambi nel 2001

Verso la fine degli anni '60 spettacoli come Star Trek stavano iniziando a spingere i confini. Star Trek lo ha fatto non essendo "di questo periodo" e quindi potrebbe ritrarre più facilmente un futuro in cui "le cose erano diverse".

Anche se non conosco quegli episodi specifici di Twilight Zone, penso che la presenza di attori non bianchi nel 1964 fu in realtà un buon primo passo sulla strada. Ogni viaggio inizia con un passo, non importa quanto piccolo.

Rod Serling, sebbene cercasse di spingere i confini, ha dovuto anche occuparsi delle reti attuali e di come volevano attirare il loro pubblico attuale, quindi era molto probabilmente più sobrio di uno scrittore moderno. Dal tuo link di Wikipedia su The Encounter:

Prima trasmissione il 1 ° maggio 1964, le sue sfumature razziali ne impedirono la diffusione negli Stati Uniti

Si potrebbe immaginare che Black Mirror di Charlie Brooker possa avere meno restrizioni alla sua immaginazione al giorno d'oggi.

[1] Devo anche menzionare Hattie McDaniel, come il primo attore nero in assoluto ad essere stato nominato - e a vincere - un Oscar; anche se la parte che ha interpretato per vincere quel riconoscimento come migliore attrice non protagonista è stata purtroppo anche una parte da "sì" che stravolge gli occhi. Sebbene potenzialmente valido durante il periodo in cui è ambientata la trama, nessuno potrebbe essere particolarmente orgoglioso di questi tempi (a parte, ovviamente, lo ha fatto, ha vinto, merita l'onore di averlo fatto) *.
Contrasto con il Django Unchained, molto più illuminato,

* È difficile approvare l'attrice mentre disapprova la rappresentazione che era "del suo tempo" ed esprimerlo a un pubblico moderno senza sembrare un completo † w @ † ecc !!

Come per Star Trek, anche Mission Impossible era alla fine degli anni '60, a differenza di Star Trek, si svolgeva intorno agli anni '60 e '70 ma presentava un attore nero, Greg Morris, come il ragazzo "tecnico". Dai pochi episodi che ho visto, era per lo più in secondo piano.
Studa Baker
2018-10-13 13:55:32 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Devi A) soddisfare il tuo pubblico e B) i dati demografici erano diversi allora. La stragrande maggioranza del pubblico televisivo di allora era nel frattempo. Devi ricordare che le TV erano piuttosto costose a quei tempi. La TV meno costosa costava quasi $ 200 e in quei giorni $ 200 era quasi un mese di stipendio e considerando quanto fossero duri i neri a quei tempi, si potrebbe immaginare che non molte famiglie nere avevano la TV. Diavolo, c'erano molte famiglie bianche che non avevano la TV. Ricordi Ritorno al futuro quando la famiglia di Lorraine era entusiasta di avere la loro prima TV? Ma c'erano attori neri in Twilight Zone. 2 dei quali finirono per essere attori di primo piano negli anni '60; Ivan Dixon che ha recitato in Hogan's Hero's e Greg Morris che ha recitato in Mission Impossible.

Ciao Studa Baker, potresti fornire alcuni riferimenti per la tua risposta, per favore. Potresti anche voler modificare ciò che hai digitato con un controllo ortografico (anche la mia ortografia a volte è corretta).


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...