Domanda:
Perché Arya si è rifiutata di farla finita?
Napoleon Wilson
2014-06-17 06:20:12 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Durante la fine del finale della stagione 4 di Il trono di spade , dopo che "Il segugio" è stato sconfitto da Brienne di Tarth , giace sanguinante e morente e vuole che Arya finisca e lo uccida. All'inizio cerca di provocarla e poi le chiede di ucciderlo:

Devo supplicarti? Fallo! Fallo! Fallo!

A cui Arya si alza in piedi, prende il suo oro e lo lascia morire lentamente. Ma mi chiedo perché non gli abbia fatto questo favore. Vedo che è diventata gradualmente più indurita durante la sua odissea, ma sembrava anche che avesse preso un po 'di legame con "The Hound" durante il loro viaggio. Allora perché Arya era riluttante ad uccidere "Il Mastino" e lo lasciò alla sua mortale agonia?

Ad esempio, non ha avuto problemi ad aiutarlo prima con la ferita al collo.
Vedi anche su [scifi.se]: [Perché Arya non ha ucciso Sandor?] (Http://scifi.stackexchange.com/q/59785/10622)
"Per esempio, prima non aveva problemi ad aiutarlo con la ferita al collo" - certo, ma poi la stava ancora portando da sua zia. Con lui che la scortava, aveva maggiori possibilità di arrivare al Nido dell'Aquila in sicurezza.
Sei risposte:
#1
+34
Andrew Martin
2014-06-17 12:56:19 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ci sono alcune interpretazioni di questa scena.

Potrebbe essersi legata di più a lui, ma per lei era ancora un mostro. Era uno dei nomi che recitava di notte, assicurandosi di non dimenticare mai lui oi suoi atroci crimini. Ha ucciso il piccolo macellaio con cui aveva giocato fin dalla prima stagione. Essendo così vicino a Joffrey, era anche "parte" di ciò che ha portato suo padre Ned alla sua morte. Quindi, nonostante gli si fosse avvicinata, non lo era. Non gli farò alcun favore e gli concederò misericordia. Lo avrebbe lasciato alla sua morte lenta e dolorosa come punizione per tutte le sue azioni.

Un'altra interpretazione è che fosse davvero misericordia. Potrebbe averlo lasciato lì, ma a meno che tu non vedi qualcuno morire in Game of Thrones, non sai mai veramente come va a finire. Potrebbe aver pensato che dopo tutto quello che ha fatto per lei, ucciderlo fosse un passo troppo lontano ed era troppo difficile.

Infine, potresti essere interessato a quello che ha dovuto fare Maisie Williams, l'attrice che interpreta Arya. dì dell'evento:

Descrivi com'è stato girare la scena nel finale in cui Arya si allontana dal Mastino ferito.

È stata una delle mie scene più piacevoli, che suona orribile, perché è una scena così profonda e contorta. Ma sono davvero contento del risultato. Sembrava che fossimo tutti sulla stessa pagina. Ho letto la scena per così tanto tempo, ma poi sentire Rory [McCann], il Mastino, urlare di tornare indietro e ucciderlo, mi ha davvero colpito. È solo recitazione, ma c'è così tanto di te nel personaggio, quindi è orribile allontanarsi da un uomo adulto che urla di tornare indietro. Aveva tutto questo trucco, ossa rotte e grandi morsi sul collo. Per un secondo, devi ricordare a te stesso che è falso, perché diventa intenso. Devi prendere fiato e ricordare che non sei più quella puttana dal cuore freddo.

Come hai interpretato il suo stato emotivo mentre se ne andava?

Non credo proprio che sia stato dispettoso. Non lo lascia intenzionalmente lì a morire. L'ha comandata per così tanto tempo, è come l'ultima goccia di, "Ora mi prendi sul serio ed è troppo tardi". Per tutta la sua vita ha cercato disperatamente di dimostrare alle persone di cosa era capace. Ora il Mastino lo capisce davvero ed è troppo tardi. Ha quasi creato un mostro e ha iniziato a ritorcersi contro di lui. Anche per lei è molto da affrontare. Le piace un po '! L'ha davvero aiutata, e per quanto gli farebbe un favore, non credo che lei voglia ucciderlo affatto. E forse andarsene lo sta uccidendo. Ma in "Game of Thrones", a meno che tu non abbia un pugnale nel cuore, non significa necessariamente che sei morto.

E che ironia che lei prenda i suoi soldi.

Simboleggia quel momento [nell'episodio 3] in cui ha preso l'argento del padre. In quel momento, sta dicendo quello che disse allora il Mastino: "I morti non hanno bisogno dell'argento". Tutte le lezioni che lui le ha insegnato le sta usando contro di lui.

Per quanto i fan tifino per lei, hanno anche un debole per il Mastino.

Esatto. Per tutta la stagione ho detto che Arya prende alcune decisioni che alle persone potrebbero non piacere. È molto diversa dalla persona di cui le persone si sono innamorate nella prima stagione. Spero che le persone tifino per Arya, ma le persone hanno imparato molto su chi è il Mastino e sul suo passato.

Ho incoraggiato parte dei suoi commenti, per renderlo più chiaro.

Per concludere, ecco alcune informazioni aggiuntive sul libro:

Nel libro, Brienne non è da nessuna parte in questa scena. Il Mastino combatte Polliver e il Tickler (due degli uomini di suo fratello) e, nonostante sia ubriaco e affamato, riesce a ucciderli entrambi. Tuttavia, durante il processo viene ferito a morte. Arya non gli darà pietà e lo lascia a morire sotto un albero.

Ora, mentre quanto sopra è ciò che accade nei libri, anche quanto segue è interessante da notare:

Brienne viene a sapere che il Mastino potrebbe essere fuggito con Sansa Stark . Seguendo questo esempio, alla fine finisce in un monastero sull'Isola Tranquilla, dove incontra un fratello maggiore che la informa che era l ' altra ragazza Stark che aveva: Arya. Afferma che non c'è alcuna possibilità che il Mastino sia vivo, poiché lo ha seppellito personalmente.

In questa scena si dice quanto segue:

"Conosco un po 'quest'uomo Sandor Clegane. Lui è stato lo scudo giurato del principe Joffrey per molti anni, e anche qui sentivamo raccontare delle sue azioni, sia buone che cattive. Se anche solo metà di ciò che sentivamo fosse vero Questa era un'anima amareggiata e tormentata, un peccatore uomini. Serviva, ma non trovava orgoglio nel servizio. Combatteva, ma non provava gioia per la vittoria. Beveva, per annegare il suo dolore in un mare di vino. Non amava, né era amato se stesso. Era l'odio che Anche se ha commesso molti peccati, non ha mai cercato perdono. Dove altri uomini sognano l'amore, o la ricchezza, o la gloria, quest'uomo Sandor Clegane sognava di uccidere il proprio fratello, un peccato così terribile che mi fa rabbrividire solo a parlarne Eppure quello era il pane che lo nutriva, il combustibile che teneva accesi i suoi fuochi. Per quanto ignobile fosse la speranza di vedere il sangue di suo fratello sulla sua lama era tutto ciò che viveva questa creatura triste e arrabbiata perché ... e anche questo è stato portato via quando il principe Oberyn di Dorne ha pugnalato Ser Gregor con una lancia avvelenata. "

Come risultato di questa scena:

Molti fan del libro ritengono che i suoi commenti indichino che il Mastino è ancora vivo. In effetti, molti credono che sia il becchino alle prime armi dell'isola. Ci sono parecchi indizi dietro questo (vedi qui), ma alla fine dimostra ciò che ho già menzionato - a meno che tu non vedi qualcuno morire in GoT, qualsiasi cosa è possibile!

In effetti speravo che ci sarebbe stata anche una scena in cui mostrassero ancora * Arya * che pronunciava le sue "preghiere della buonanotte", ma questa volta tralasciando il nome di * "The Hound" *. Ma forse ho solo interpretato un po 'troppa amicizia in questa collaborazione di convenienza.
Something I find interesting in GoT is how often characters have interactions that other characters don't know about. For example, Arya had no idea about the depth of affection The Hound had for Sansa - would that have made any difference? Who knows, but it's just interesting how often this happens (particularly in the books).
Tali incomprensioni sono sempre i driver delle grandi tragedie, poiché il pubblico è molto più colpito se sa che nulla di tutto ciò deve accadere se i personaggi sapessero ciò che il pubblico sa. Solo guardando il quadro più ampio sappiamo e sentiamo la reale portata della tragedia in cui i personaggi si muovono. Questo è ad es. anche il motivo per cui l'incontro di * Brienne * e * The Hound * ha dovuto intensificarsi in primo luogo, anche se sapevamo che tutti i personaggi avevano obiettivi * più o meno * simili.
In fact it's all due to the well fleshed out characters of the series. The individual characters are so braced on their black/white views of the other characters, not knowing or failing to see the finer nuances, which the audience does however. Did *Brienne* work for a *Lannister*? Indeed she did, even for the supposedly honorless "kingslayer" himself. But to explain to *Arya* and *The Hound* that this "evil Lannister" had in turn sworn to protect *Sansa* because he actually was far from without honor would have been a fruitless effort. But I'm divigating, I guess.
Mi sono sentito male per il segugio!
Anche se vediamo qualcuno morire, ci sono dei cambiamenti in cui potrebbe tornare. L'unico modo per confermare se una persona è morta sarebbe vedere il suo scheletro.
@Vishvesh: Preferibilmente con la pelle! Senza potrebbe essere chiunque !!
#2
+7
Sayan
2014-06-17 13:43:35 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Cosa? Uccidilo e lascialo fuori dai guai così facilmente!

Arya ha trascorso la maggior parte, se non tutti i suoi momenti di veglia, a ripetere e pensare ai nomi che l'hanno offesa e alle persone che conosceva. La sua famiglia come lei sa è morta. L'unico motivo per cui vive e si allena è per far sì che quelle persone rispondano dei loro peccati.

Il Segugio è uno di quelli che odia. Sì, sono in viaggio insieme da un po 'di tempo, ma stanno insieme soprattutto perché uno vuole qualcosa dall'altro. Il Mastino sta cercando qualcuno che gli paghi un bel riscatto per Arya , e lei sta cercando di mettersi al sicuro. Non c'è assolutamente nessun amore perduto tra i due.

Arya non lo uccide perché lui vuole porre fine a questa sofferenza, mentre lei vuole che soffra. Lo vede come la sua punizione. Finalmente sta rispondendo per i suoi peccati. Ucciderlo gli avrebbe permesso di sfuggire a questa agonia. Sarebbe un atto di misericordia, qualcosa che crede che il Segugio non si meriti. Come un calcio ai denti finale e di separazione, prende il suo oro. Un atto approvato dal Mastino , in cui ora, ironicamente, si ritrova a ricevere il bersaglio.

#3
+6
Catija
2015-05-24 09:53:21 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sulla base degli eventi nell'episodio 6 della quinta stagione, "Unbowed, Unbent, Unbroken", direi che parte del motivo per cui non l'ha ucciso è che lei ci tiene a lui come modello.

Quando gioca al "Gioco delle facce" con Jaqen, dove deve dire la verità o mentire in modo convincente (di cui non è capace), Jaquen le chiede ripetutamente se odia il Mastino e lei dice di sì, ma lui le dice che sta mentendo ripetutamente, dandoci l'idea che sta mentendo anche a se stessa perché crede di odiarlo.

Le sue azioni ora diventa chiaro a un certo punto. Nel profondo, per quanto lei non voglia rinunciare alla propria identità e diventare "Nessuno", le piace anche The Hound.

Ecco una sinossi della conversazione di un riepilogo dell'episodio su EW.

Arya chiede di giocare a "Game of Faces" con la sua lunatica coinquilina senza nome. Questo è un gioco in cui racconti cose su di te a un'altra persona e se loro possono dire che stai mentendo, possono colpirti con un bastone. Sembra orribile, ma è comunque più divertente del Frisbee Golf. Più tardi Jaqen H'ghar la mette alla prova. Arya cerca di raccontare la sua storia mentre inserisce piccole bugie, ma Jaqen può sempre dirlo quando mentisce. La cosa più interessante è che la sua affermazione di odiare The Hound era una bugia. Inoltre non è vero: Arya dice che vuole essere Nessuno. Ovviamente non lo fa. Lei è Arya Stark. Vuole abilità da super assassino, ma il motivo per cui vuole questi poteri è per vendetta. Se rinuncia completamente alla sua identità di Arya, allora qual è il punto?

Questo è interessante (e ho anche visto quella scena e ho pensato esattamente la stessa cosa), ma potresti anche provare ad affrontare la particolare domanda sul perché non l'ha ucciso allora?
#4
+2
Zeke22
2017-07-30 21:25:04 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Secondo l'episodio 3 della stagione 6, Arya ha confessato che una parte di lei non voleva che il Mastino morisse. Lo aveva tolto dalla sua lista.

Questo suona un campanello. Perché il DV? È sbagliato?
@Mazura Probabilmente perché manca di riferimenti sufficienti. Il ricordo è corretto, però. Durante il suo addestramento da uomo senza volto, Jaqen chiede della sua lista e perché non ha ucciso The Hound quando ne ha avuto la possibilità. Lei risponde che una ragazza lo aveva tolto dalla sua lista. Tuttavia, non vengono fornite ulteriori spiegazioni sul motivo per cui l'ha fatto. È lasciato allo spettatore dedurre il motivo: un misto di gratitudine per il suo aiuto e protezione, e la consapevolezza (pietà?) Che era contorto dalla crudeltà degli altri (suo fratello, soprattutto) che portava la vera responsabilità, ed era non irredimibile.
#5
+2
MYPrecious
2018-01-14 16:10:17 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Nella quinta stagione, mentre giocava al gioco senza volto con Jaqen H'ghar, Arya dice di odiare Il Mastino e lo ha lasciato morire. La punisce perché pensa che stia mentendo. Lo era.

Nel corso del tempo in cui ha viaggiato con The Hound, abbiamo avuto modo di ascoltare la sua parte e abbiamo iniziato a simpatizzare con lui insieme a lei ... Ricorda, ha persino rifiutato l'aiuto di Brienne di Tarth .

I personaggi di GoT prendono decisioni che ci fanno vedere una luce diversa di quel personaggio. Durante il Viaggio a Nido dell'Aquila con il Mastino, ha ucciso uomini, facendoci interrogare, forse sta diventando più un mostro ... più simile al Mastino. Ma quello che non riusciamo a notare è che non l'ha ucciso perché NON è un'assassina. Vuole solo vendicare la sua famiglia. E per lei non aveva più bisogno di essere nella lista.

Per molti che lo lasciano lì può essere percepito come crudele, ma per lei era lasciarlo vivere, gli stava dando pietà perché ucciderlo non è più il suo obiettivo.

#6
  0
user21486
2015-05-24 09:37:30 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non dimentichiamo che Arya è la figlia di Cat. Guarda come Cat ha trattato Jon Snow in modo orribile, anche se era completamente irreprensibile. E Tyrion - ha salvato la vita di Cat ma lei è rimasta fedele alla sua convinzione che lui avesse cercato di uccidere suo figlio. In realtà penso che ci sia un tema abbastanza forte in GOT di donne che prendono decisioni stupide basate sulle loro emozioni invece che sulla logica. Daenerys è un altro esempio: scatenare l'inferno sui soldati di suo marito che attaccano una città per ottenere navi ed equipaggio (sapeva perfettamente come facevano le cose), quindi insisteva che una strana donna trattasse suo marito, contro tutti i consigli della sua tribù. Persino Shae, che si rifiuta di prestare attenzione quando le viene detto che era in pericolo. Certo, non mancano decisioni sbagliate in GOT, ma le decisioni davvero incomprensibilmente sbagliate sembrano essere prese da donne.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...