Domanda:
Questo personaggio si è persino qualificato per essere Azor Ahai o The One Who Was Promised?
Ankit Sharma
2019-04-29 11:23:29 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Nei libri e in una certa misura anche nello spettacolo c'è una profezia sulla figura leggendaria Azor Ahai. Ma nell'ultimo episodio di Il trono di spade (S08E03) vediamo Arya

che uccide il re della notte.

Tuttavia in una domanda precedente abbiamo discusso di tutti i possibili candidati ma nessuno ha pensato ad Arya. Adempie almeno la profezia? Se lo fa, come?

è davvero necessario che colui che uccide il re della notte sia Azor Ahai?
@JM Non ho mai detto che avrei dovuto dirlo, vero? Se sì, allora come?
Non è ancora l'alba.
Non è chiaro. Così com'è sembrerebbe che Arya potrebbe essere la principessa che è stata promessa e che gli aspetti Azor Ahia di Jon e Dany sembrano cadere in questa idea. Tuttavia, anche se l'episodio fa sembrare sgonfianti i punti della storia e della mitologia e sovverte completamente il duro lavoro di questa epopea fantasy, potrebbe essere possibile che TNK non sia ancora effettivamente sconfitto, se fosse entrato in un certo qualcuno ...
@JM, No, ma senza il Re della Notte, chi è Jon Snow? Non è che Jon abbia fallito a far sembrare tutto così sgonfio, è che il conteggio delle vittime era piuttosto basso e che lui e Dany erano entrambi messi da parte per forse 2/3 dell'episodio, rendendo il loro scopo discutibile nel senso immediato. Ciò che questo ci dice è che Il Trono di Spade (Pietà e Avidità) sono simboli di distruzione più grandi, quindi il movimento eugenetico contro TcotF E che l'umanità è ancora veramente persa poiché sopravvivono solo per alcuni di loro 2 muoiono per il Trono di Spade. Non hanno imparato niente. HWEVR, spero vivamente che ci sia la cattura 22 ...
@AnkitSharma qualche idea su chi abbia ucciso Night King nei libri?
@DarthLocke "Così com'è sembrerebbe che Arya potrebbe essere la principessa che era stata promessa" - Little Ol ’’ Arry? Una principessa?? Non è lei!
Ah! Giusto, tranne per il fatto che Arya cambia continuamente (occhi marroni, occhi azzurri, occhi verdi) ed è diventata una "donna" nell'ultimo episodio facendo qualcosa che il suo io più giovane sembrava disinteressato a fare proprio come Nymeria che diventa madre e non torna. a Grande Inverno.
@GovindaSakhare a questo punto, non c'è nessun Re della Notte contemporaneo nei libri. Non abbiamo incontrato il leader dei White Walkers (ammesso che ce ne sia uno). Il re della notte da cui prende il nome la TV NK è un (molto probabilmente) Lord Comandante dei Guardiani della Notte e antenato Stark morto da tempo.
Deve esserci un Azor Ahai?
Cinque risposte:
KharoBangdo
2019-04-29 11:45:40 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non posso parlare della profezia di Azor Ahai dai libri perché non li ho letti.

Nello spettacolo, invece, la profezia, raccontata da Melisandre, va così

"La Lunga Notte sta arrivando. Solo il principe (principe o principessa, secondo alla traduzione di Missandei) che è stato promesso può portare l'alba ... credo che tu abbia un ruolo da svolgere, così come un altro. Evoca Jon Snow. "

Afferma inoltre che le Profezie sono cose pericolose e che ha sbagliato a interpretarle.

Nello show, Melisandre non sostiene mai che Daenerys o Jon Snow siano " Prince That Was Promised ". Afferma solo che hanno un ruolo da svolgere.

Tornando in S03, Melisandre profetizza che Arya chiuderà gli occhi marroni, verdi e blu e lo ripete oggi perché ora può interpretare correttamente il visione che ha visto tra le fiamme.

Cosa impedisce ad Arya di essere l'Azor Ahai. È diventata Azor Ahai perché ha agito in base alla profezia e l'ha resa vera.

Modifica: - Ecco un'eccellente recensione dell'episodio di Laura Hudson per The Wired su The Problem With Prophecies

Come tanti fondamentalisti, lei (Melisandre) vide una minaccia cataclismica esclusivamente attraverso la lente delle sue scritture, insistendo sul fatto che si stava adempiendo capitolo e versetto, indicando tutte le "prove" profetiche con la pecora miope, collega-i-punti il fervore di un teorico della cospirazione.

Ma le profezie e la magia sono un affare scivoloso in Game of Thrones, sia reale che fallibile, vero e apocrifo. In questo senso sono storie, e tutte le storie sono vere in un senso o nell'altro, ma ciò che ci dicono sul nostro futuro non dipende da ciò che dicono, quanto da ciò che decidiamo che significano.

Stannis non era Azor Ahai, dopotutto, e lo spettacolo rimane agnostico sul fatto che lo shanking del Re della Notte di Arya la renda la Principessa Promessa o solo una ragazza spaccone con un bel pugnale a destra tempo. Certo, possiamo tornare indietro nella leggenda e trovare modi per collegare Arya a passaggi su fumo, sale e sangue - e certo, l'acciaio di Valyria è stato forgiato dal fuoco dei draghi secondo alcuni resoconti, quindi in quel senso brandiva una lama infuocata. Ma se riusciamo a strizzare gli occhi e adattare abbastanza il pezzo, significa che una profezia si è adempiuta o semplicemente che abbiamo abilmente reinventato il risultato per allinearlo alla storia che ci aspettavamo di sentire?

Questo è il problema delle storie, quelle che raccontiamo sia di noi stessi che del mondo in cui viviamo; sono utili solo nella misura in cui ci portano dove dobbiamo andare, quando ci servono e non il contrario.

Darth Locke
2019-04-29 20:22:24 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Resta da vedere ...

Non è che dovremmo ignorare intrinsecamente la magia e le profezie, perché almeno spingono i personaggi a reagire e, soprattutto, sembra che lo sia più sulla mancanza di capacità di interpretare bene le cose, poi l'idea che le profezie / visioni / credenze siano sempre sbagliate.

Ma il vero problema è che tutto da The Age of Heroes è raccontato in enigmi e favole e la cui epoca è relativamente sconosciuta in termini di quale fosse veramente la verità sull'esatta natura della loro realtà. È il motivo per cui i fan dei libri hanno così tante teorie su chi sono le figure leggendarie, inclusi TV e spettatori di libri hanno anche sulla precedente identità di Night King e / o se alcune di queste figure di quest'epoca sono una nella stessa o completamente diverse (Azor Ahai, Il principe o la principessa promessa, L'ultimo eroe, Nissa Nissa, ecc.), Per non parlare dell'idea che potrebbero esserci reincarnazioni di queste persone ...

"Ce n'è solo una dio, e il Suo nome è Morte. E c'è solo una cosa che diciamo alla Morte: "non oggi". " -Syrio Forel

Inoltre l'intera storia di Arya parla di "affrontare la morte" diventando un uomo senza volto (un maestro della morte), che presumibilmente serve Dio dai molti volti; il Dio della Morte.

"Conosco la morte, ha molte facce. Non vedo l'ora di vederla." -Arya

Anche gli Estranei e il Re Cavaliere sono spesso considerati Morte, forse anche una manifestazione del Grande Altro, l'antitesi di R'hllor.

Samwell Tarly: Perché? Cosa vuole?

Bran Stark: una notte senza fine. Vuole cancellare questo mondo e io sono la sua memoria.

Samwell Tarly: Questa è la morte, non è vero? Dimenticare, essere dimenticati. Se dimentichiamo dove siamo stati e cosa abbiamo fatto, non siamo più uomini, solo animali. [a Bran] I tuoi ricordi non vengono dai libri. Le tue storie non sono solo storie. Se volessi cancellare il mondo degli uomini, inizierei con te.

Quindi se la Morte ha molte facce e le anime delle facce sono tutto ciò che abbiamo da offrire alla Morte, allora si potrebbe sostenere che Arya sia qualcuno che usa la morte per combattere la morte e che "Zampa di gatto" crea una forte linea di lancio per questa conclusione, sia che si parli dell'allestimento con il pugnale nelle pagine del libro della Cittadella, Zampa di gatto che è una metafora della vendetta e della giustizia di Catelyn Stark salvando la casa degli Stark dall'estinzione (' Cat's Paw '= un'estensione di Cat aka sua figlia), o anche che dalla prima stagione in poi era destinata a questo momento (Syrio Forel le ha praticamente detto che deve essere più veloce di un gatto per catturare un gatto). Dopo tutto Melisandre ha citato ancora una volta dai morti qualcosa di significativo per una persona (Arya) che aveva bisogno di ascoltarlo, "Cosa diciamo alla morte? Non oggi."

Tuttavia , per quanto l'episodio fa sembrare la storia e la mitologia sgonfie

mettendo da parte Jon e Dany, non tenendo conto di un numero altissimo di vittime dei principali personaggi pesanti e dei loro amati animali domestici, e apparentemente uccidere il Re della Notte così presto senza rivelare nulla di più sulla sua identità precedente o sulla storia segreta di Westoros o senza lasciare che anche Cersei debba affrontare le stesse conseguenze,

la verità è non sappiamo ancora se è veramente la sua fine.

Per la maggior parte dell'episodio Bran era stato "in viaggio", di cui a un certo punto dirlo

Il Re della Notte e Bran non hanno cambiato corpo e il grazie di Bran, Theon, è stato davvero uno stratagemma del Re Cavaliere?

Upper_Case
2019-04-29 19:36:39 UTC
view on stackexchange narkive permalink

È possibile, ma discutibile.

Sicuramente sembra naturale che opporsi al Re della Notte sarebbe qualcosa in cui un nuovo Azor Ahai si troverebbe, ma è tutto congettura sul fatto che sia o meno suo o il suo scopo specifico e ordinato.

Sembra che si adatti male ai criteri dichiarati della profezia:

  • Non è un maschio
  • Lignaggio sbagliato
  • Circostanze di nascita sconosciute
  • Certamente non ha in mano il Portatore di Luce (ancora, almeno)

Qualsiasi di queste può essere corretto con più espansivo interpretazioni della profezia, ma distorcere la profezia per adattarla agli eventi non è la stessa cosa degli eventi che si adattano alla profezia.

Dopo l'episodio più recente, Arya si qualifica abbastanza bene: ha fatto una cosa importante e consequenziale, su da cui dipendeva il destino di tutti a Westeros (almeno!), e quella cosa sembra essere il vicolo di R'hllor. E, attraverso le interazioni di Melisandre con Arya, R'hllor è stato almeno tangenzialmente coinvolto nel farlo accadere. A meno che non arrivi presto un candidato più ovvio, ciò sarebbe probabilmente sufficiente per i seguaci di R'hllor per decidere che Arya era davvero Azor Ahai (o il PWWP), e tutti i dettagli della profezia che non si adattano saranno classificati come quelli lette erroneamente dalle persone.

Ma uno dei temi ricorrenti in GoT è che le profezie non valgono molto. Ce ne sono alcuni che pagano, in modo molto specifico e accurato:

La fortuna di Cersei da parte di Maggie, per esempio. Le previsioni su lei e sui figli di Robert (non sovrapposte!) Sembrano molto accurate, almeno da parte di Cersei. Non possiamo davvero valutare quello di Robert.

Ma gli altri appassiscono nel nulla:

La profezia che Drogo e il figlio di Daenerys avrebbero fatto Sii lo Stallone che monta il mondo, portando a un'era di ascesa dei Dothraki.

Alcune profezie sono intrinsecamente inaffidabili e piuttosto vaghe nei dettagli:

Mirri Maz Duur afferma che Daenerys è stata tradita tre volte, per ragioni specifiche. Questo porta a molte supposizioni su quali eventi potrebbero qualificarsi, ma Mirri potrebbe non augurare affatto il bene a Daenerys e potrebbe non essere stata interessata a fornirle informazioni accurate. E un potente nobile di Westeros rischia di essere tradito molte volte, rendendo l'affermazione una scommessa sicura a lettura fredda.

E questo per non parlare del fatto che le profezie vengono percepite e interpretate da persone, che potrebbero benissimo sbagliarsi su cosa intendono:

Melisandre e Stannis leggono entrambi il futuro tra le fiamme riguardo all'assedio di Grande Inverno mentre è tenuto dai Bolton. Le cose non vanno come si aspettavano.

Quindi, tenendo conto di questi, presumo che l'esistenza di una profezia riguardante Azor Ahai sia fondamentalmente irrilevante per gli eventi: le profezie lo sono comune e non hanno molta valuta.

Anche nella misura in cui lo ignoriamo, non è del tutto chiaro esattamente cosa abbia fatto Azor Ahai la prima volta (in senso lato, sappiamo come ha fatto il suo spada, ma a quale scopo è meno chiaro), né è del tutto chiaro cosa sarebbe destinata a fare la sua nuova incarnazione. Inoltre, non sappiamo molto su cosa debba fare il Principe che era stato promesso, nel caso in cui si tratti di una personalità diversa da Azor Ahai.

tl; dr: Supponendo che una profezia di GoT sia accurata dà a quella profezia troppo credito. Se Arya non avesse fatto quello che ha fatto nell'episodio più recente, non ci sarebbe nemmeno una domanda che potrebbe adattarsi (vedi il thread collegato nella domanda), nonostante quell'evento non sia nemmeno menzionato nella profezia di Azor Ahai. / p>

La prova che Arya è la rinascita di Azor Ahai è debole, più debole per lei rispetto a molti altri personaggi anche adesso, e l'idea che qualcuno debba essere Azor Ahai rinato ci porta comunque oltre le prove .

Direi in retrospettiva che i draghi, in quanto "figli" di Drogo / Daeny, sono "Stalloni che monterebbero il mondo". Ci fu un'ascesa dei Dothraki come risultato dell'unione delle forze con Daeny.
@duct_tape_coder E questo è il punto in cui stiamo * davvero * distorcendo le profezie. Né Drogo né i Dothraki erano realmente coinvolti con i draghi, certamente non come il loro "padre", ei Dothraki non dominavano esattamente il mondo sotto la direzione di Daeny (non sembra che stiano andando così bene neanche adesso). Se hai davvero * bisogno * che le profezie siano vere, puoi probabilmente forzare una lettura che si adatti, ma la necessità di sofismi retrospettivi e letture sciolte rende le profezie in gran parte irrilevanti: diventano solo poesia.
Un punto giusto, ma quella profezia conteneva effettivamente un linguaggio che imponeva che l'ascesa dei Dothraki discendesse dallo stallone? E solo perché l'ascesa è svanita e non ha raggiunto il pieno "climax mondiale", non significa che non sia successo come previsto. Una "lettura più rilassata" potrebbe sostenere che governavano il loro "mondo" e Westeros è "un altro mondo".
@duct_tape_coder Non entrerò troppo nello specifico di una data profezia, date le questioni più ampie. Ma descrivere eventi futuri è ciò che è una profezia * *. Se leggere una profezia non ti dice cosa sta prevedendo, è un problema. Se devi scegliere e scegliere elementi di una profezia che contano e non "contano" per l'adempimento, questo è un problema. Se devi strizzare gli occhi per spiegare come gli eventi osservati potrebbero adattarsi a una profezia quando non sembrano, questo è un problema. Affermare che le profezie sono accurate, ma poi necessariamente eludere ciò che significa "accurato", è controproducente.
5AM
2019-04-29 17:22:24 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Con l'attenzione di Melisandre sul sangue reale, direi che il "Principe che era stato promesso" sarà il futuro figlio di Arya e Gendry.

Non conosciamo la madre di Gendry, ma sappiamo che Gendry stesso lo è stato avvicinato da Melisandre. Con tutti gli eredi maschi di Grande Inverno fuori dai giochi, questa potenziale prole sarebbe l'unico personaggio con un "diritto" sia a nord che al Trono di Spade.

Perché? Robert è salito al trono dai Targaryen e non è imparentato con loro e così nemmeno Gendry. Ha diritto solo se ignorano la richiesta della famiglia dei Targaryen
La domanda però riguarda Arya, non proprio un personaggio futuro ... (Potrebbe valere la pena di commentare quello collegato, però)
L'intero arco di Stannis + Mel è accaduto perché lei pensava che avesse adempiuto la profezia. Per la magia, sembra che il sangue di Baratheon sia buono quanto Targaryen
Anche se Jon potrebbe non essere un "vero" Stark, sono disposto a scommettere che il Nord lo accetterebbe come re molto prima che Arya e Gendry riescano ad avere una prole. Anzi * l'hanno già *. Lo conoscono e lo rispettano già. L'unico motivo per cui hanno perso ogni sorta di fiducia in lui è che ha piegato il ginocchio a Daenerys. Se ciò viene annullato dalla rivelazione del suo lignaggio, non hanno motivo reale per non accettarlo con tutto il cuore. Bene, quel che resta del Nord, comunque.
@Draken Robert ** è ** imparentato con i targaryen, da sua nonna, Rhaelle Targaryen, sorella di Jaehaerys II Targaryen (il padre del re pazzo). La ribellione non era priva di pretese.
@Kepotx Grazie per le informazioni, impari qualcosa ogni giorno!
@Kepotx detto questo, l'affermazione di Robert era basata sulla sua abilità militare. Indipendentemente dal suo uso di un legame ancestrale con i Targaryen per cercare di giustificare la ribellione, Viserys aveva una pretesa migliore.
DukeZhou
2019-04-29 23:44:19 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Uno dei temi principali di ASOIF (i libri) è l'inaffidabilità della narrativa. Questo è l'elemento postmoderno dei libri e si estende anche a racconti diversi nei libri rispetto alle serie televisive. Lo spettacolo tocca questo tema, anche se in modo meno esteso.

Molto probabilmente, la profezia è stata oscurata e offuscata nel corso dei secoli. Come altri hanno notato, la profezia è soggetta a traduzioni e interpretazioni errate.

  • La profezia è spesso notoriamente oscura

L'idea è che il vero significato è rivelato solo quando la profezia si è adempiuta, che previene i tentativi di sfuggire al destino, con Edipo Rex come forse l'esempio più famoso.

Edipo crede di essere il figlio Polibo & Merope, governanti di Corinto. Questo porta Edipo ad uccidere uno sconosciuto casuale sulla strada, che in seguito si è rivelato essere il suo padre biologico, ea sposare una donna, che in seguito si è rivelata essere sua madre.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...