Domanda:
Qual è l'effetto farfalla in Mr. Nobody?
ashutosh
2013-03-06 05:43:17 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In Mr. Nobody, il concetto di viaggio nel tempo si fonde con l'effetto farfalla.

Nel film, quando il vecchio racconta la sua storia da bambino, dice di aver scelto sua madre e papà perché gli avrebbero parlato dell'effetto farfalla.

Più tardi, il bambino dice che può prevedere il futuro. Quindi, ha davvero avuto l'effetto farfalla? E se lo ha avuto, allora perché è dimostrato che sarà in un futuro in cui morirà nell'istante in cui l'universo si invertirà ??

* "Allora, ha davvero avuto l'effetto farfalla?" * - Potresti spiegare meglio cosa * tu * intendi come * "effetto farfalla" * qui?
Penso che, come dice il bambino, possa predire il futuro, e il suo potere di andare in altri domini del tempo in cui può vedere se stesso come se fosse nell'effetto di quale scelta sta prendendo attualmente, è l'effetto farfalla, come suppongo
@ashutosh - L '"effetto farfalla" non è un'abilità o un superpotere, è un termine per indicare i "piccoli cambiamenti possono portare a grandi differenze".
Undici risposte:
#1
+21
Dragos
2013-04-16 16:43:20 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Credo che il film non abbia nulla a che fare con il viaggio nel tempo e, come ha detto Oliver_C in un commento, l'effetto farfalla non è un'abilità, è solo causa-effetto andato all'estremo ("Il battito d'ali di una farfalla in Brasile è scoppiato un tornado in Texas? ").

Le seguenti righe si basano esclusivamente sulla mia interpretazione del film, quindi non verranno forniti link esterni o prove. Non c'è bisogno di dire che seguiranno spoiler.

L'intero film parla della difficile decisione che un bambino deve affrontare quando deve decidere se vivere con sua madre o con suo padre. Non è facile scegliere qualcosa del genere, soprattutto quando sei un bambino. Questo è circa il 90% del film: il bambino è in realtà in mezzo ai suoi genitori che si sforzano di prendere la decisione migliore. Nella sua mente ci sono molte possibilità. QUESTO è ciò che vediamo realmente: non è un viaggio nel tempo, né vedere il futuro, ma l'immaginazione del bambino. Cerca di immaginare tutta la sua vita con ciascuno dei genitori per poter scegliere ciò che dovrebbe sembrare migliore.

Non possiamo essere sicuri che una delle storie si verifichi effettivamente. Assolutamente niente è certo: tutto è pura immaginazione. È come sognare ad occhi aperti: immagini qualcosa e poi una cosa tira l'altra e ti ritrovi a chiederti com'è essere vecchi e avere dei nipoti. Tuttavia, nel film, questa parte del "sogno ad occhi aperti" non è così piacevole come dovrebbe essere, accade sotto molto stress e tutti questi pensieri probabilmente si verificano in pochi minuti.

A mio avviso, questo è il tema del film: la decisione più difficile che un bambino deve prendere: scegliere solo uno dei suoi genitori, cioè decidere il proprio futuro.

Alla fine, dopo che gli è stato chiesto quale sia la storia vera, il vecchio si rifiuta di sceglierne uno. Afferma che sono tutte ugualmente vere e che non è una risposta giusta né sbagliata. Questo ha molteplici significati.

In primo luogo, non credo che la sua intenzione fosse quella di raccontare davvero la storia della sua vita. Quando sei la persona più anziana del mondo e stai morendo, non credo che la tua intenzione principale sia raccontare alle persone come è stata la tua vita. Sembra una decisione migliore per dire al mondo intero un messaggio. Dopo così tanti anni di esperienza, la domanda non dovrebbe essere "Cosa hai fatto finora?" ma "Cosa avete imparato? Cosa direste a tutti i giovani?". Nessuno dovrebbe realmente preoccuparsi degli alti e bassi nella vita di un'altra persona. Il titolo è Mr Nobody, il che significa che non era una persona straordinaria, semplicemente nessuno, come tutti gli altri. Ritornando alla domanda originale e alla sua risposta interessante, credo che il messaggio sia il seguente: non dovremmo consumarci cercando di capire qual è la decisione corretta nella vita. La vita è vivere, una cosa porterà l'altra e non puoi prevedere cosa seguirà. Come hai visto nel film, decisioni apparentemente sbagliate hanno portato a momenti felici, mentre fare sempre la cosa giusta potrebbe annoiarti, insoddisfarti e forse finire ucciso. Ecco perché non c'è decisione giusta né sbagliata nella vita. Sono tutte solo opzioni.

In secondo luogo, potrebbe esserci un riferimento alla meccanica quantistica. Puoi leggere di più sulle varie teorie qui sull'interpretazione a molti mondi e qui sull'interpretazione di Copenaghen. Anche il famosissimo esperimento con il gatto di Schroedinger potrebbe essere un buon esempio. Per riassumere le teorie: di fronte a molteplici possibilità, prima di fare una scelta / una sorta di misurazione, ogni possibile risultato è in realtà un universo alternativo. Ora, una teoria afferma che ogni volta che viene presa una decisione / misurazione, vengono creati molti altri universi paralleli. In questo modo ogni possibilità si materializza effettivamente, solo che accade in universi paralleli. Altre teorie affermano che al momento di decidere / misurare i risultati, tutti gli universi paralleli collassano in uno solo, ma prima della misurazione tutto è ugualmente reale. Spero di non averli confusi e di aver capito abbastanza bene questa idea.

Tutto sommato, è mia opinione che tutte le piccole azioni con reazioni enormi inaspettate non siano necessariamente vere. Tutto è narrato dal protagonista e non poteva sapere cosa stava succedendo in altre parti del mondo (vedi l'episodio con il ragazzo che lavora in una fabbrica di scarpe che viene licenziato). Inoltre, tutte le vite possibili sono fatte di varie decisioni che hanno effetti interessanti nel tempo. Tutti questi sono riferimenti all'effetto farfalla ma, come ho detto prima, nulla è necessariamente vero. Tutto è possibile.

Penso di essere leggermente in disaccordo con il fatto che sia interamente immaginato nel senso normale. Penso che il ragazzo avesse una sorta di abilità che le persone normali non hanno. Non pretendo di averlo capito completamente, lo sto ancora digerendo. Ma ... Considera l'inizio, dove l'angelo dimentica di toccarsi il labbro e farlo dimenticare. Si dice che gli sia lasciata la capacità di vedere tutta la sua vita davanti a sé. Penso che in questo film ci sia l'idea di poter vedere il futuro, ma il futuro non è una cosa deterministica solida. Invece, è in grado di vedere la moltitudine di possibilità davanti a lui.
Altrimenti, sono ampiamente d'accordo con te. Uno dei temi principali è la scelta (ma non nel tipico senso di scelta vs determinismo). Sottolinea gli enormi impatti che le scelte hanno su tutta la nostra vita, mentre mostra che anche se sapessimo quanto sarebbero grandi quegli impatti, ci troveremmo comunque con una decisione altrettanto difficile. Conoscere il futuro, in questo senso, non ha valore. Questo tipo di porta a un messaggio di vivere la tua vita, godendoti la sua bellezza e facendo del tuo meglio. Alla fine il vecchio sembra pensare che tutte quelle vite possibili fossero ugualmente belle e si chiede come potrebbe sceglierne una.
#2
+5
Donovan Walker
2014-04-04 08:17:08 UTC
view on stackexchange narkive permalink

C'è una qualità che sembra onnisciente per Nemo di 118 anni, non è vero? Come fa a sapere che la sua scelta di pantaloni da acquistare è costato il lavoro a un brasiliano e ha causato proprio la pioggia che ha cancellato i numeri di Anna? Non è l'unica volta che viene esibita questa conoscenza oltre il normale di ciò che ha fatto sì che le cose fossero come sono, o meglio potrebbero essere (tutti i momenti dell'Effetto Farfalla).

Ci resta una scelta: è perché non è mai stato toccato dagli angeli dell'oblio e non ha mai dimenticato di conoscere tutti i futuri possibili? O è solo che è un bambino estremamente fantasioso? O forse un adolescente in coma con molto tempo nella sua mente attiva? O forse tutto quanto sopra?

Le possibili domande filosofiche qui sono profonde.

Qual è la natura della vita stessa? Di coscienza? Di causa ed effetto? Se c'è causa ed effetto, deve verificarsi l'effetto farfalla. Ma cosa succede se non c'è? E se tutti i possibili risultati esistessero contemporaneamente fianco a fianco nello stesso momento, perché il tempo stesso non è più reale della misura della larghezza di qualcosa? E se Nemo fosse colui che vede il tempo come noi vediamo la distanza? Potrebbe quindi scegliere in quale direzione camminare per quella distanza?

Nemo è Neo. Questa è Matrix. Solo Nemo si è liberato dai vincoli della macchina dell'universo. E come Neo, quando in uno spazio del nulla dove qualsiasi scelta è possibile, sceglie l'amore prima di tutto con affidabilità.

Un barbone su una panchina di un faro con la speranza del vero amore ha un'esistenza migliore di un uomo ricco e di successo in un matrimonio senza amore. E potrebbe anche vivere per essere il mortale più anziano.

Ma dov'è l'effetto farfalla in questo? Anche se ci sono ampi esempi nel pezzo di persone che subiscono l'impatto di cose apparentemente piccole al di fuori del loro controllo, sembra davvero essere più ciò che ne fanno che l'evento stesso che decide il loro destino. Ciò che il padre ha fatto significare uno strano incidente era più critico per il fallimento del suo matrimonio che l'incidente stesso.

Guarda di nuovo il film e ascolta i vari luoghi in cui le persone parlano di cose che hanno deciso. Da sempre, queste forti dichiarazioni di decisione interrompono le possibili scelte che potrebbero fare ora o in futuro, e sono in contrasto con la scelta stessa. La distinzione tra i due è chiaramente diversa nella mente del regista.

Il mio unico vero problema è l'unico difetto che posso vedere nella scelta di non scegliere: alla fine non scegliere diventa una tua scelta. Alla fine, dobbiamo inevitabilmente scegliere, e così anche Nemo.

Non sono del tutto chiaro su cosa abbia finalmente scelto.

#3
+2
Susan
2013-08-17 20:48:30 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Finora, mi piacciono la maggior parte delle recensioni che ho letto .. Tutte le recensioni sono spiegazioni molto plausibili ma ho notato che nessuno menziona il fatto che questa persona, prima di nascere, non sia stata toccata dagli Angeli of Oblivion sulla parte superiore della bocca. Gli mancava così ha conservato tutti i suoi ricordi. Per questo, ricorda di aver scelto i suoi genitori ... forse allora, il motivo per cui sa tutto è perché ha vissuto tutte quelle vite, ogni volta che l'universo si espande e si contrae è come se la vita si stesse ripetendo ma anche loro stanno accadendo tutti contemporaneamente perché il tempo è qualcosa che abbiamo inventato. In realtà, se si può anche chiamare così, non esiste il concetto di tempo e in un certo senso è più simile a un essere superiore, quasi come Dio. Come può essere ovunque contemporaneamente, è solo che è troppo oltre le nostre teste persino per capire .. Un po 'come se avessimo imparato a usare il nostro cervello al massimo delle sue potenzialità. Se è così saremmo in grado di levitare, viaggiare nel tempo, ecc. O forse ha fatto una scelta ed è per questo che la data in cui muore è così significativa. Forse, la sua vita come l'ha vissuta, la vita che è finita con il suo essere vecchio nell'anno 2090 è la vita che ha scelto e quindi per farlo accadere di nuovo, deve, in un certo senso, imbrogliare. Proprio come ha inconsapevolmente imbrogliato all'inizio non avendo i suoi ricordi cancellati .. Più ci penso, più possibilità mi vengono in mente .. prima ancora di aver finito una possibile spiegazione, altri prendono il controllo della mia mente ... non importa .. non ci voglio più pensare ... ma adoro quella colonna sonora. Your Precious Love e la canzone su come ogni giorno sta migliorando, rotolando più velocemente di un ottovolante .. lol

#4
+2
Simon Woodside
2014-04-20 02:45:29 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L ' effetto farfalla è una metafora di un vero fenomeno scientifico. Esistono molti sistemi come il tempo atmosferico, il problema di Keplero nel movimento planetario, ecc., In cui un piccolo cambiamento all'inizio può portare a un effetto enorme in seguito.

In Mr. Nessuno , un piccolo cambiamento iniziale è che il padre di Nemo si dimentica di tirare il freno a mano. Ciò provoca effetti sempre più grandi: l'auto si schianta contro la carrozzina, i suoi genitori divorziano, ecc. Altri "effetti farfalla" si verificano durante il film, ad esempio quello che dice ad Anna quando si incontrano sulla spiaggia.

Per quanto riguarda il viaggio nel tempo, non esiste una relazione diretta tra i due. È più che un film sul viaggio nel tempo che ti consente di esplorare più direttamente il concetto di caos e le condizioni iniziali che portano a risultati controintuitivi.

#5
+1
The_Edge
2014-03-16 03:57:05 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Nemo era {sensitivo}, non è mai stato toccato da un angelo sul labbro. Alla fine dice al giornalista che erano entrambi una creazione nella mente di un bambino di nove anni. La versione precedente non esiste è una proiezione di una proiezione dell'unico percorso che è sopravvissuto a quell'età in questa vita. Tutto nel film al punto della stazione dei treni è nella mente di Nemo - So che suona folle ma Nemo non è mai nato. In effetti è per questo che si chiama Mr. Nobody: era ancora nella fase decisionale della scelta di una famiglia.

#6
+1
theomen131
2014-04-18 21:54:36 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La seguente analisi si basa sulla mia opinione e interpretazione personale, pertanto potrebbe essere raffigurata in modo diverso da altre persone. Seguiranno anche spoiler, duh.

Mr nessuno non parla di una persona in particolare. In realtà non si tratta di nessuno. Si tratta semplicemente dell'impossibilità di scelta che dobbiamo fare per tutta la vita basandoci completamente sulla nostra immaginazione, non su alcun fatto o certezza, poiché è impossibile dire cosa accadrà in futuro. Le persone potrebbero sostenere che in teoria è possibile dire cosa accadrà in futuro. Tenendo conto di ogni minuscola variabile, ogni possibile fattore in ogni possibile ambiente teoricamente ci consentirà di calcolare il futuro. La conoscenza di ogni singolo fattore di ogni singolo ambiente di ogni singola molecola d'acqua ci consentirebbe potenzialmente di calcolare esattamente dove e quando la pioggia si condenserà e quindi cadrà. Per semplificare questo pensiero, il film Mr nessuno ha semplicemente spiegato che il bambino Nemo è stato in grado di raccontare il futuro semplicemente perché non è stato toccato sulle labbra dagli angoli dell'oblio.

Nemo, un bambino "di fronte a una decisione impossibile non è in grado di scegliere perché non sa cosa succederà, ma quando sa cosa accadrà non è ancora in grado di scegliere". Il paradosso della scelta copre circa il 90% di ciò di cui parla questo film. Nemo, un nome che in latino si traduce in "nessuno", immagina alcuni dei possibili esiti causati dalla sua scelta che cambia la vita di scegliere un genitore. Questo viene affermato direttamente "noi esistiamo solo nell'immaginazione di un bambino di 9 anni". Il film non copre ogni singolo percorso possibile nella vita, solo alcuni, perché c'è una quantità infinita di risultati come evidenziato dalla ripetizione dei binari del treno che convergono e si separano. Nessuna di queste storie è mai accaduta, motivo per cui il vecchio Nemo afferma "noi non esistiamo". Queste storie sono semplicemente i possibili percorsi che il nemo di 9 anni potrebbe vivere a seconda delle scelte che ha fatto nel corso della sua vita, ma in definitiva e più significativo, quello alla stazione dei treni. Il giornalista nel mondo futuro chiede al vecchio Nemo di raccontargli il suo passato e chi è, ma nemo gli dà spiegazioni “contraddittorie” di possibili vite che avrebbe potuto vivere in base alle sue scelte. Il giornalista si concentra solo sul "cosa"; solo sulle realizzazioni o sui fallimenti della vita, sulla mancanza di conoscenza. Nessuno dovrebbe realmente preoccuparsi degli alti e bassi nella vita di un'altra persona. Il titolo è Mr Nobody, il che significa che non era una persona straordinaria, semplicemente nessuno, come tutti gli altri. Il messaggio alla fine è che non dovremmo consumarci cercando di capire qual è la decisione corretta nella vita. La vita è vivere, una cosa porterà l'altra e non puoi prevedere cosa seguirà. Il giornalista, ed effettivamente l'intera società dei giornalisti, smette di "vivere" (sono diventati immortali) a causa del fatto che non sono disposti ad accettare questa nozione di vita. Il vecchio nemo non è "spaventato dalla morte, ho paura di non aver vissuto abbastanza". Come hai visto nel film, decisioni apparentemente sbagliate hanno portato a momenti felici (Elise alla festa di compleanno), mentre fare sempre la cosa giusta potrebbe annoiarti, insoddisfarti e forse finire ucciso (vita con jean), e persino seguire il tuo cuore e il tuo unico vero amore possono condurre a una vita di miseria e crepacuore (separazione di Anna). Ecco perché non c'è decisione giusta né sbagliata nella vita. Sono tutte solo opzioni. "Ogni sentiero è la vita giusta" come dice il vecchio nemo, non esiste una vita giusta o sbagliata, ognuno ha ragione. "Tutto avrebbe potuto essere qualsiasi altra cosa e avrebbe avuto lo stesso significato".

La vita è una questione di scelta. “Devi fare la scelta giusta. Finché non scegli, tutto rimane possibile ”dice il piccolo nemo all'inizio del film. Tuttavia il vecchio Nemo dice ironicamente alla fine del film “Ogni percorso è il percorso giusto. Tutto avrebbe potuto essere qualcos'altro. E avrebbe lo stesso significato. " Questo chiede di trasmettere il messaggio che le scelte costituiscono la vita. Le scelte determinano chi sei, cosa sei, la tua vita nel suo insieme. L'impossibilità di fare delle scelte per paura di non realizzare la vita migliore è irrilevante e vuota. Non importa quale sia la scelta, perché non c'è scelta giusta o sbagliata per il fatto che nessuna vita è necessariamente migliore o peggiore di un'altra, fatta solo di esperienze diverse. Quindi le nostre vite si riducono all'esperienza. Cosa vuoi sperimentare nella vita? Questo dovrebbe essere l'obiettivo. E a differenza della vita di Nemo con Jean dove detta ogni sua azione per raggiungere un obiettivo (avere una grande casa gialla con una decappottabile rossa), l'obiettivo nella vita è sperimentare la vita. Le scelte portano alle esperienze, le esperienze costituiscono la propria vita.

#7
+1
Johannes
2015-07-30 04:14:50 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ok, ho una teoria a parte che è un po 'diversa dalle altre che ho letto online.

Il mio problema con la maggior parte delle interpretazioni è che tralasciano la capacità di Nemo di vedere il futuro (almeno per un misura limitata) e l'importanza del grande evento crunch alla fine. Nella mia teoria, queste due circostanze creano un paradosso e, a sua volta, un supereroe molto situazionale, come nel caso di Neo in Matrix. Non mi piace nemmeno l'idea di "era tutto solo un sogno!" oppure "era un'immaginazione. Non è successo niente e non esiste nessuno". Sembra troppo un cliché per la grandezza visiva di questo film. So che c'è una scena alla fine, dove la città viene smontata pezzo per pezzo e Nemo spiega al giornalista che non esistono al di fuori della mente degli architetti, essendo il ragazzo alla stazione dei treni. Anche se sono d'accordo che il ragazzo possa servire come architetto in un certo senso, non voglio prendere alla lettera il resto del dialogo.

Il paradosso in mente viene creato quando il giovane Nemo si trova di fronte alla scelta impossibile alla stazione dei treni. Sono consapevole che questo non ha perfettamente senso scientifico, ma abbi pazienza comunque. Mentre Nemo si trova di fronte alla scelta, può vedere tutti i modi in cui andrà a finire la sua vita a seconda del modo in cui sceglie. Ma, come dichiara alla fine il vecchio Nemo, questo non lo aiuta a prendere una decisione. Il motivo è che, dal momento che nessuna delle linee temporali di Nemo sembra essere perfetta, tutti in un modo o nell'altro finiscono in tragedia o in uno stato insoddisfacente, lui, una volta conosciuto il risultato, sceglierà un'altra alternativa. Ma invece dell'idea di un Nemo inesistente che arriva alla vecchiaia e ricorda i molti percorsi di vita, il vecchio Nemo è un gatto umano di Shrödinger. Poiché nessuno nel mondo futuristico ha alcuna traccia della sua esistenza, l'uomo è il gatto nella scatola, dove ogni risultato è altrettanto plausibile e deve essere immaginato come "vero". Dato che il vecchio Nemo ha ricordi poco chiari e contraddittori della sua vita, o li ha vissuti tutti o ha dimenticato qual è il giusto, il che significa che hanno tutti lo stesso significato.

Un'altra cosa è che Nemo ha il potere di comunicare con se stesso attraverso le diverse linee temporali. Non capisco appieno i meccanismi della realtà argyle, ma a quanto pare la conoscenza del grande crunch, ottenuta da un'altra versione di Anna nella timeline di Marte, viene trasferita dal vecchio nemo a una versione più giovane in qualche modo attraverso questo mondo. Questa conoscenza è di grande importanza per la mia teoria e non è stata coperta da molte altre teorie che ho visto. Sapendo che Nemo deve restare in vita fino a un certo momento, per avere “un secondo colpo”, come diceva Anna. Tuttavia, potrebbe benissimo essere che la realtà Argyle non esista davvero. Potrebbe essere una rappresentazione di uno stato di sogno, visualizzazione immaginaria da parte del ragazzo alla stazione dei treni, non lo so.

Quando si verifica la grande crisi, il tempo inizia ad andare indietro. Sul letto di morte, Nemo afferma che "questo è il giorno più bello della mia vita". Le sue ultime parole sono "Anna", che è quella che le sue felici incarnazioni sono state per tutto il tempo. Il grande crunch dà la possibilità a Nemo non tanto di rivivere la sua vita, quanto di far rivivere la sua vita passata nel modo più felice. Il vecchio nemo potrebbe non sapere come è andata davvero la sua vita, o meglio, è andata a finire in tutti i modi. Ma date le sue molte possibilità, a causa del paradosso, può scegliere il suo inizio con la consapevolezza del finale migliore. Quando il tempo va indietro non ci saranno incroci, non più decisioni che è stata la sua prigione fino a questo punto. Tutto quello che deve fare è seguire il filo nella direzione opposta. Questo risolve anche il paradosso, poiché all'improvviso c'è solo un modo in cui può aver vissuto la sua vita; indietro fa avanti. Nota che questo funziona solo per Nemo, poiché qualsiasi altra vita avrebbe già tracciato perfettamente il suo percorso e non esisterebbero incertezze sulle linee temporali. Notate come le infermiere nella scena finale siano apparentemente riprodotte al contrario mentre il vecchio Nemo ridacchia allegramente.

Alcuni difetti con la mia teoria: per ragioni logiche, si sospetterebbe che avrebbe dovuto farlo fino a vecchio età, e quindi le scadenze in cui muore giovane dovrebbero essere scartate.

Sono anche consapevole che nella vita reale, il giovane Nemo dovrebbe fare una decisione alla stazione dei treni; l'opzione per non scegliere non c'è mai. Ma anche se non sono un professore di fisica quantistica, credo che questo dipenda dal tuo punto di vista. Mentre il giovane Nemo può avere una scelta, l'anziano Nemo in un mondo in cui nessuno conosce il suo passato potrebbe benissimo esistere con la posizione teorica che Nemo potrebbe non aver mai fatto una scelta e che quindi tutte le opzioni sono possibili. Se non scientificamente accurato, direi che è molto poetico. Se non altro, mi dà una bella sensazione pensare che Nemo ha la vita migliore, quella in cui alla fine incontra Anna.

Come ha notato qualcun altro: "Anna" è lo stesso scritto al contrario e in avanti. Ci sono altri esempi di questo nel film.

#8
  0
jimmy
2014-01-07 20:49:57 UTC
view on stackexchange narkive permalink

beh, questo si basa esclusivamente sulla mia interpretazione del film e cercherò di dirlo nel modo più ampio possibile. il vecchio nemo è reale e tutte le sottostorie del film porteranno a questo. il nemo di mezza età non lo è. è solo l'immaginazione del suo io più giovane. il giovane nemo è la storia più vera qui.

il mio finalela vera storia è che ha deciso di non scegliere tra suo padre e sua madre come dichiarato nel film. e la donna che ha effettivamente incontrato e sposato è Anna ed è per questo che è il nome che il vecchio nemo dice o, per essere precisi, RICORDA. rispetto alle due signore, il giovane nemo ha già avuto una vera interazione con la vera anna. è durante la scena in cui la giovane Anna si tuffa in piscina. e poiché non ha scelto tra i suoi genitori, è diventato un senzatetto o un addetto alla manutenzione della piscina. non so quale, poi salta alla riunione estatica tra i due. come si innamorano l'uno dell'altro è la domanda. quando il nemo di mezza età vive in una casa abbandonata, penso abbia una foto di anna. che probabilmente è stata scattata quando erano adolescenti, non sicuri se frequentano la stessa scuola o forse nemo non hanno mai davvero la possibilità di andare a scuola. poi il vecchio nemo affermava che quando era adolescente o 15 va precisato. era innamorato.

questa è la mia spiegazione.

ed eccone uno, forse il film ci lascerà semplicemente decidere quale storia preferiamo, tutte sono ugualmente reali o ugualmente no. :)

#9
  0
user9909
2014-06-01 11:54:35 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sono tutte le scelte giuste è la conclusione del film. Il fatto di dover scegliere un risultato della sua decisione è ciò che crea un problema del genere nella sua mente. Ogni possibilità ha gioia e conflitto. Ecco perché la fine del film è così com'è. Sapere cosa accadrà in ENTRAMBE le scelte può essere sia meraviglioso che terribile.

#10
  0
jongo
2015-08-20 00:46:07 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il film ha molte interpretazioni per la sua sequenza di eventi, e credo che debba essere così. È una tua SCELTA decidere in cosa vuoi credere. Questo è ciò che rende il film così fantastico. Questa è una delle mie molte interpretazioni di come si svolge la sequenza degli eventi.

È il bambino di nove anni che può vedere il futuro, non il vecchio che non può ricordare il suo passato. Il vecchio è lui nel futuro quando se ne sta lì in mezzo ai binari (riferimento a incroci) a pensare alle sue opzioni e non fa una scelta con chi andare. Tecnicamente la realtà dei vecchi non può e non esisterà mai, perché è necessario prendere una decisione. Ma ci deve essere una sorta di interim prima che venga presa una decisione e questo è il vecchio. È solo uno spazio vuoto. Tutti gli altri risultati hanno il potenziale per esistere in base alla sua scelta. Non può semplicemente rimanere sui binari per il resto della sua vita e trasformarsi nel vecchio. Non puoi essere qualcuno o esistere se non fai mai una scelta AKA nessuno. Questo è il motivo per cui non ha un passato con cui collegarlo. Questo è il motivo per cui il vecchio ricorda così tanti ricordi diversi, perché è davvero il ragazzo che gioca le sue opzioni. Può essere in questo spazio vuoto solo fino a quando l'universo finisce e collassa su se stesso e questo è tutto il tempo che gli è concesso di decidere. Lui che arriva alla fine dei tempi senza fare una scelta come il vecchio è il simbolo di dire che una scelta deve essere fatta, perché alla fine il tempo finirà. Quando il tempo scade e una decisione non è stata decisa, la scelta verrà presa per lui (il treno è troppo lontano per prenderlo o suo padre corre e lo afferra). Quando dice che è il giorno più bello della sua vita sul letto di morte, si riferisce a quel momento sui binari come il ragazzino. È in grado di sperimentare e immaginare la sua vita in così tanti modi diversi in un solo istante di tempo, e nessun altro momento della sua vita sarebbe potente come questo. È anche in grado di scegliere quale strada vuole prendere. Il che fa sì che tutte le sue possibili scelte siano preziose e significative per la sua esperienza di vita. Qualche istante prima della fine del suo tempo chiama Anna e alla fine questa è la sua scelta con cui ha deciso di andare. Poi muore e non esiste più come il vecchio, perché il vecchio esiste solo senza scelta. Poi il tempo torna indietro (in realtà la sua visione del futuro viene riprodotta come se venisse assorbita dalla mente dei ragazzi) per riportarlo a stare sui binari. Lo vedi ridere quando la sua visione si riavvolge. Sta ridendo perché ora sa quale decisione vuole prendere finalmente mentre si trova lì in mezzo all'incrocio. Decide di non scegliere nessuno dei due genitori e finisce sul dottore con Anna. Alla fine il tempo passa si separano e lui la incontra al faro mentre lei si trova nel cerchio che ha disegnato.

#11
-1
musa
2015-04-12 07:57:56 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Nemo ha il senno di poi 20/20 ... gli angeli dell'oblio sono i suoi personaggi mitici per trasmettere o personificare il fatto che può trascendere il tempo della propria vita perché lo vive già, quindi può determinare il risultato come un capitano del proprio viaggio, da cui il nome Nemo (Capitano Nemo).



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...