Domanda:
Sottotitolazione vs doppiaggio e viceversa
Mo.
2015-09-25 15:34:50 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Quali sono i vantaggi per gli spettatori dei sottotitoli rispetto al doppiaggio o al doppiaggio rispetto ai sottotitoli TV e film stranieri?

Ho notato che alcuni media opteranno per i sottotitoli, mentre altri sceglieranno di doppiare.

Ci devono essere vantaggi e svantaggi per entrambi, ad esempio:

Lettura vs. ascolto: la lettura potrebbe essere più difficile da mettere in scena, dove come l'ascolto potrebbe farti sentire parte dello "spettacolo".

Esistono studi o dati sui vantaggi e gli svantaggi del sottotitolaggio rispetto al doppiaggio?

Nota: anche questione culturale. In Francia, molti film / programmi TV vengono tradotti e oggigiorno alcuni giovani "istruiti" preferiscono in VO con sottotitoli (soprattutto per la lingua inglese).
Proprio come fattore da considerare, presumo ci sia una differenza di costo tra la produzione dei sottotitoli e il doppiaggio. Presumo che il doppiaggio sia più costoso.
Supponendo che @VolkerSiegel non sia necessario, questo deve certamente essere vero in ogni caso.
@VolkerSiegel lo menziono nella mia risposta, ma la domanda sembra incorniciata esclusivamente nella prospettiva dello spettatore, quindi il costo non sarebbe davvero importante poiché non credo che si addebitino in modo diverso a seconda che sia sottotitolato o doppiato.
Ah, capisco il tuo punto: non ha tenuto conto dell'enfasi esplicita sui vantaggi per gli spettatori. Ma aspetta! Non dice benefici immediati ... e nella media a lungo termine, la differenza di costo direttamente rilevante per il cliente. Ci sono molti fattori casuali e altri costi coinvolti, quindi sarebbero necessarie molte statistiche per capire i dettagli di ciò che accade, ma alla fine, il cliente paga il costo e pagherà di più quando viene utilizzato il doppiaggio ...
... ovviamente non immediatamente quando si acquista un biglietto del cinema, ma il valore atteso di ciò che lo spettatore paga nel tempo aumenta in media. Quindi sì, si addebiteranno effettivamente in modo diverso a seconda che sia sottotitolato o doppiato. È solo difficile stabilire quando. Un modo semplice sarebbe utilizzare un aumento regolare del prezzo per qualche motivo non correlato, ma aumentare alcuni giorni prima di quanto sarebbe stato senza il doppiaggio. Quindi sì, lo paghi ed è bene esserne consapevoli.
Sono abbastanza sicuro che se acquisti un film doppiato ha lo stesso prezzo di uno sottotitolato ...
C'è una terza opzione bizzarra: traduzione voice-over, popolare ad es. in Polonia, che combina gli svantaggi dei due metodi sopra menzionati.
Sei risposte:
#1
+28
Catija
2015-09-25 19:46:38 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Negli Stati Uniti, in Europa, in Canada e in altri paesi con tassi di alfabetizzazione quasi del 100%, il doppiaggio e il sottotitolaggio sono certamente una questione di preferenza.

I sottotitoli consentono allo spettatore di ottenere una traduzione più esatta del dialogo ma richiede che lo spettatore legga il testo, potenzialmente mancante di elementi visivi del film.

Da TV Tropes:

La sottotitolazione ha molti vantaggi: Consente una traduzione estremamente accurata, comprese le stranezze della lingua originale che giocano un ruolo nella trama, consentendo al contempo di ascoltare le interpretazioni degli attori originali. Rende lo spettacolo accessibile a non udenti o ipoudenti. Anche le persone bilingue o che imparano la lingua originale potranno trarne vantaggio, poiché possono godersi almeno parti del film / programma TV nell'originale mentre i loro amici possono ancora sapere cosa sta succedendo.

Il doppiaggio consente allo spettatore di immergersi completamente nel film tranne che nella traduzione (perché spesso si cerca di abbinare il dialogo straniero ai movimenti della bocca, almeno nella durata - chiamata " Blocco labbra" ) possono soffrire molto.

Gli spettatori i cui processi mentali sono più orientati al discorso che alla parola possono anche semplicemente trovare i doppiaggi più facili da comprendere ed elaborare, specialmente nelle opere che sono pesanti su dialoghi o esposizioni significativi . L'opposto, ovviamente, può essere vero per gli spettatori che elaborano le informazioni più facilmente attraverso la parola scritta che attraverso la parola. Per molti spettatori, ascoltare i dialoghi nella loro lingua madre rende più facile immergersi nei media e provare un senso di familiarità con la storia e i personaggi che è molto più difficile da ottenere mentre si cerca di ascoltare il dialogo in una lingua straniera e contemporaneamente leggere i sottotitoli . Hayao Miyazaki ha detto più volte che ha sempre voluto che i suoi film fossero visti, non letti, motivo per cui sostiene che siano doppiati in altre lingue.

Ascoltare attori che parlano la propria lingua madre consente inoltre al pubblico di cogliere sottili parti non verbali di una performance, che molte volte fa parte dell'esperienza visiva "autentica" per cui l'originale stava girando. I sottotitoli possono coprire parti importanti dell'immagine o passare troppo velocemente per essere letti da tutti, soprattutto se lo spettacolo è estremamente veloce, dialoghi e / o testo o rivolto a un pubblico più giovane - ad esempio, vai a cercare il sottotitolato Tatami Galaxy; molti commentatori di YouTube si sono lamentati del fatto che i sottotitoli sono semplicemente troppo veloci da leggere ... per l'intera serie. Inoltre, i sottotitoli, in particolare per i fan non ufficiali, vengono talvolta criticati per essere troppo letterali; un doppiaggio ben fatto può preservare lo spirito di una battuta o di un riferimento, anche quando si sostituisce la battuta vera e propria. Per non parlare di tutti i riferimenti culturali che non sono compresi al di fuori del paese natale (frasi, giochi di parole, ecc.) Potrebbero finire in Lost in Translation se non c'è una spiegazione. È molto più facile aggirare questo problema in un lavoro cartaceo, perché si può leggere al proprio ritmo.

Per vederlo nello specifico, ti incoraggio a trovare un film che sia stato sia sottotitolato che doppiato e guarda il film doppiato con i sottotitoli e vedrai davvero una grande differenza (a condizione che i sottotitoli siano veri sottotitoli e non sottotitoli). Ne sono diventato dolorosamente consapevole per la prima volta quando ho visto Shaolin Soccer di Steven Chow un decennio fa. C'è molto più colore e commedia nei dialoghi se sottotitolati piuttosto che nella versione doppiata.

L'articolo di TV Tropes sottolinea ulteriormente un punto interessante a cui il madrelingua inglese potrebbe non pensare ... perché gran parte del film è prodotto in inglese, il cui argomento è meglio in realtà non esiste in molte comunità non inglesi:

Stranamente, questo dibattito non sorge in realtà nei paesi non anglofoni quando si tratta di film in lingua inglese. Soprattutto a causa dell'onnipresenza di Hollywood, si può facilmente presumere che almeno la metà dei film che qualcuno dalla Germania, Russia, Francia, Italia o Brasile vedrà in un anno sono film in lingua inglese. Pertanto, molti paesi hanno un'industria del doppiaggio ben radicata e molto attiva con doppiatori riconoscibili. Nella maggior parte dei casi, un doppiatore è abbinato a un attore per la durata della carriera dell'attore. In questi paesi, a causa dell'enorme esposizione ad esso, il doppiaggio è visto molto più positivamente che nella comunità degli anime.

Ma, d'altra parte:

Può accadere anche il contrario. In alcuni paesi (come Paesi Bassi, Danimarca, Norvegia, Svezia o Finlandia), il doppiaggio viene eseguito solo per opere destinate a bambini troppo piccoli per leggere i sottotitoli in modo fluente. Tutto il resto è disponibile solo con i sottotitoli. In questi paesi, le persone si distrarrebbero molto di più dal doppiaggio perché non ci sono abituate. Questo modello è particolarmente comune quando una parte sostanziale della popolazione del paese parla correntemente o almeno parla bene l'inglese, il che è vero sia nei Paesi Bassi che nei paesi nordici. Un grosso problema sono le opere che attirano sia i bambini che i genitori, i genitori preferirebbero ascoltare le interpretazioni degli attori originali, ma non possono metterci le mani sopra perché l'unica versione nei cinema è rivolta ai bambini. può essere fortunato e la traccia audio originale è inclusa nell'uscita del DVD una volta (se mai) accade.

Ora, in altri paesi dove l'alfabetizzazione è inferiore, il doppiaggio diventa più necessario. Ecco un grafico dell'alfabetizzazione nel mondo nel 2013:

Unesco Literacy Chart "Analfabetismo2013unesco" di Alex12345yuri - Opera propria. Licenza CC BY-SA 3.0 tramite Commons - https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Analfabetismo2013unesco.png#/media/File:Analfabetismo2013unesco.png

Certo, molte persone analfabete potrebbero non vedere un film poiché l'analfabetismo è più comune tra i più poveri, che potrebbero non essere in grado di permettersi di vedere un film, ma vale la pena notare.


Ora, so che hai chiesto perché sarebbe importante per lo spettatore, ma desidero menzionare l'aspetto della produzione.

Il doppiaggio è molto più costoso dei sottotitoli. Gli scrittori devono dedicare tempo alla creazione di dialoghi che si adattino, quindi gli attori devono essere pagati per fare una registrazione in studio (e lo studio deve essere pagato), possono essere necessarie ore di lavoro per ogni personaggio e le tracce audio devono essere modificate per abbinarsi perfettamente.

Ecco perché, in particolare nel caso di progetti con budget ridotto o progetti con un pubblico di nicchia, è raro trovare versioni doppiati. Ha più senso finanziario per i sottotitoli.

E poi c'è la versione "a buon mercato" del doppiaggio in cui è una persona che parla dell'intero film traducendo approssimativamente ciò che dicono gli attori e vari segni che sono raffigurati ecc. Un mio amico vive in Lettonia e me ne ha parlato; dice che ha smesso di andare al cinema lì per questo motivo - la fa impazzire.
@BCdotWEB: Per quanto ne so, ciò è accaduto / accade solo nei paesi sovietici / ex sovietici. La donna che l'ha fatto è una leggenda vivente BTW: http://paleofuture.gizmodo.com/this-woman-secretly-dubbed-american-movies-during-the-c-1525470896
@slebetman Me ne ha parlato a metà degli anni '90, quando viveva lì. Non nastri VHS, proiezioni cinematografiche reali (AFAIK / IIRC).
@BCdotWEB: Sì, ma scommetto che il pubblico lo ha accettato solo perché ci è abituato. Non l'ho visto accadere da nessun'altra parte
Il mio esempio preferito è "the magic roundabout" che è stato filmato e scritto in francese ma, quando si è trattato di "doppiarlo" in inglese, hanno creato una sceneggiatura completamente nuova e non correlata basata sui visuals.https: //en.wikipedia. org / wiki / The_Magic_Roundabout
Congratulazioni per aver vinto Bounty per [la migliore risposta di questo trimestre] (http://meta.movies.stackexchange.com/a/1962/1190)
#2
+17
user5603
2015-09-25 16:02:25 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il dibattito tra doppiaggio e sottotitoli è ben discusso, inclusi numerosi studi e sondaggi di spettatori di film. È un'opinione divisa in base alla fascia demografica, al paese, a alcuni distributori.

In sostanza, dipende dalla scelta personale dello spettatore, alcuni le persone preferiscono l'esperienza originale nella sua lingua originale con il suo dialogo originale ma con i sottotitoli in modo che possano capire il dialogo parlato in una lingua che non necessariamente conoscono. Questo è utile anche per alcuni se stai imparando una nuova lingua, poiché puoi ascoltare ciò che viene parlato mentre leggi cosa significa.

L'altro lato dell'argomento è che i film e la TV sono principalmente i media e alcune persone preferiscono passare il loro tempo a guardare attentamente il contenuto senza dover stare al passo con i sottotitoli, preferendo quindi il doppiaggio. Questo, e il doppiaggio è un affare in sé: le persone devono recitare a voce tutti i dialoghi una seconda (o terza, o quarta ...) volta per fornire la traccia dub a uno spettacolo, e questo significa che più persone lavorano.

Ti abitui ai sottotitoli. Tanto che di recente stavo guardando uno spettacolo in lingua olandese (l'olandese è la mia lingua madre) con sottotitoli in inglese e mi stava facendo la testa perché leggevo i sottotitoli senza che fosse necessario. Sembrava che due parti diverse del mio cervello stessero combattendo per la mia attenzione.
#3
+6
Andy
2015-09-25 21:31:58 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ci sono momenti in cui i sottotitoli sono effettivamente più accurati del doppiaggio. Con il doppiaggio, i doppiatori devono rimanere il più fedeli possibile ai movimenti della bocca .... a volte anche il suono delle parole. Questo può essere molto difficile o addirittura impossibile da fare mantenendo lo stesso significato, quindi i significati finiscono per cambiare. Considerando che con i sottotitoli, questo non è un problema poiché sono liberi di essere il più vicino possibile al significato, non importa cosa o quante parole ci vogliono.

Ti darò un esempio dal mio personale esperienza: guardo "Fairy Tale", un anime originariamente in giapponese. C'è un carattere particolare che in giapponese finisce le sue frasi in "Ebi" ... che in giapponese significa gamberetto o gamberetto . Questo personaggio è un granchio, quindi è sempre uno scherzo quando incontra qualcuno di nuovo che "è un granchio, ma finisce le sue frasi con" gamberetto "??" Ebbene, nella versione doppiata, la voce è rimasta fedele al suono invece che al significato, quindi per dare un senso, conclude le sue frasi con "baby". Significato TOTALMENTE diverso e la battuta non funziona.

Ricordo di aver letto che i tedeschi che guardavano Buffy The Vampire Slayer non capirono che lo spettacolo era in parte una commedia perché il doppiaggio aveva rimosso la maggior parte delle battute dallo spettacolo. Solo quando hanno visto l'originale hanno notato che lo spettacolo non era neanche lontanamente serio come la versione soprannominata in tedesco sembrava essere.
#4
+5
Manuel
2015-09-25 22:24:18 UTC
view on stackexchange narkive permalink

C'è una certa idea interessante dietro al doppiaggio piuttosto che ai sottotitoli.

Come parte del Piano Marshall (se non ricordo male) dopo la seconda guerra mondiale in alcuni paesi, faceva parte dell'accordo che Hollywood filma sono stati tradotti in altre lingue. Ciò implica che tutto ciò che è stato fabbricato negli Stati Uniti è stato facilmente diffuso in tutto il mondo.

Questo ha dato tonnellate di nuove porte all'ideologia degli Stati Uniti, è probabilmente uno dei più grandi movimenti di marketing che siano mai avvenuti. Ciò implicava che qualsiasi film di Hollywood avrebbe potuto (e probabilmente sarebbe) essere visto da molte più persone che lo vedrebbero se fosse in VO con i sottotitoli, con tutte le conseguenze che ha portato (e porta).

Solo l'idea che questa (traduzione obbligatoria dei film di Hollywood in un'altra lingua) sia apparsa nelle condizioni imposte a determinati paesi per essere inclusa nel Piano Marshall è mozzafiato, a mio parere.

(Scusa , questa risposta manca delle citazioni necessarie, sentiti libero di modificarla.)

#5
+5
Napoleon Wilson
2015-10-05 07:46:20 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Per coincidenza, di recente ho visto Wolfgang Schmitt discutere i pro e i contro del doppiaggio e dei sottotitoli sul suo canale YouTube (sfortunatamente, e ironia della sorte, non disponibile in inglese). Sebbene abbia certamente un punto di vista personale nei confronti della questione e le risposte esistenti discutano già di molti degli argomenti comuni, ho scoperto che fornisce ancora alcuni punti interessanti che vale la pena menzionare qui. 1 Tutto sommato lui, a un un certo grado, fa un punto per il doppiaggio (o almeno contro la categorica avversione verso il doppiaggio), fondato sull'argomento generale che il film è comunque principalmente un mezzo visivo e nessuna delle due forme può essere Perfetto al 100% , né è affatto essenziale per il divertimento.

È un argomento molto controverso, i fronti vengono arrestati. Alcuni spettatori rifiutano categoricamente i film doppiati, non di rado anche quelli che guardano la versione doppiata sono accusati di non sapere effettivamente nulla del film. Quindi devi anche vergognarti di guardare le versioni doppiate? La risposta è no. Non è assolutamente un peccato, forse non è nemmeno così male guardare le versioni doppiate. [...] Il doppiaggio o l'originale sottotitolato, anche questa è una questione di gusti, ma consideriamo sempre che il film prima di tutto parla agli occhi, poi si sente e si legge.

  • Un punto importante da considerare è l'attuale prevalenza del doppiaggio, che può far abituare le persone se semplicemente si abituano ai film doppiati a causa del condizionamento durato un anno.

    La maggior parte delle persone in Germania guarda film doppiati e spesso non ha scelta poiché le versioni originali al cinema e in TV sono molto rare. Dopo essersi abituati a questo, solo poche persone, guardando un DVD, accenderanno i sottotitoli per guardarlo nella versione originale.

  • Uno dei principali svantaggi del doppiaggio è che potrebbe effettivamente far sì che lo spettatore perda la sensazione di guardare qualcosa di straniero ambientato in una cultura straniera presentando un aspetto così importante come la lingua parlata in una forma così comune.

    Conosco molte persone che giurano sulle versioni originali, ma se chiedi loro quali film tendono a guardare, ti rendi conto che guardano principalmente film in lingua inglese, quindi non lo fanno. t effettivamente fare un ecounter con lo straniero, poiché a loro piace molto con la versione originale. [...] Il primo fatto è che la lingua parlata ovviamente ha anche una sua musicalità che si perde con la traduzione. Ciò offusca anche l'esperienza dell'estraneità, che è esistenziale per impegnarsi nell'arte. Il dialogo in lingua tedesca forse suggerisce che questa cultura in realtà completamente straniera è come la nostra. Ma dovremmo stare attenti a questo errore. Con i sottotitoli questo pericolo non è così evidente.

  • Anche se lo svantaggio principale dei sottotitoli, come hanno sottolineato anche altre risposte, è che perdi gran parte dell'impatto audiovisivo del film dovendo concentrarsi sulla lettura del dialogo.

    Ma ciò che è problematico con i film è spesso la velocità di parola. Se hai bisogno di leggere i sottotitoli per es. Woody Allen o Éric Rohmer, avete molto da fare e potete visualizzare l'immagine solo occasionalmente. Mentre leggi non puoi vedere bene, ma prima di tutto il cinema è qualcosa di visivo, è iniziato con il film muto. Ho già visto film in lingue che non capivo e dove non c'erano sottotitoli disponibili, ma viceversa ovviamente non l'avrei mai fatto, non ho molto senso ascoltare un film .

    Lo sostiene con una famosa citazione di Alfred Hitchcock come stampata nel libro Hitchcock / Truffaut (da dove il signor Hitchcock ha preso quei numeri esatti):

    Un film fa il giro del mondo, perde il 15% della sua potenza se sottotitolato e solo il 10% se doppiato bene.

  • E poi fa un punto molto interessante, vale a dire che i sottotitoli sono non necessariamente più accurati solo perché non hanno limiti di tempo o di sincronizzazione labiale (e come abbiamo visto sopra c'è molto bene un limite di tempo se devi leggere tutto il film). Il fatto che i sottotitoli vengano letti e non ascoltati significa che molti aspetti della lingua e del tono parlati vengono persi e quelli non possono essere necessariamente catturati ascoltando contemporaneamente una lingua di cui non si ha la minima orecchio. Una traduzione letterale accurata non è automaticamente la migliore traduzione poiché le parole esatte non sono sempre importanti quanto il messaggio e il tono (l'ironia di cercare attualmente di tradurre un discorso il più accuratamente possibile non mi sfugge me ;-)).

    Anche le persone che conoscono bene una lingua straniera non saranno in grado di cogliere ogni sfumatura e ogni tono subliminale. Devi avere la sensazione che una lingua catturi ad es. sottile ironia o un sottotono malinconico in una voce. Con lingue completamente aliene, come il giapponese, è quasi impossibile, i sottotitoli non aiutano lì, si legge solo "ti amo" ma come si intende? Non possiamo davvero sentirlo lì. Anche l'umorismo è molto difficile.

  • Un altro svantaggio del doppiaggio, tuttavia, è ovviamente che perdi una parte importante del gioco di un attore, vale a dire il suo voce . Ma questo può essere soddisfatto in una certa misura scegliendo con cura buoni oratori che siano in grado almeno di trasportare bene le visioni originali degli attori e dei registi.

    Ciò che si perde con tutto questo doppiaggio è la voce dell'attore. È un peccato se devi fare a meno della voce di un attore o di un'attrice. Ad esempio, sentire parlare Isabelle Huppert o Charlotte Gainsbourg è un evento, nessun doppiaggio può batterlo. Ma ci sono anche molti casi in cui il doppiaggio è migliore. Kubrick, ad esempio, si è preso cura degli altoparlanti del doppiaggio e li ha scelti e talvolta questi altoparlanti erano anche migliori degli attori. Ma il mio esempio preferito è il film Groundhog Day con Bill Murray. Bill Murray ha una voce meravigliosa, ma devo dire che nel doppiaggio tedesco il suo oratore Arne Elsholtz trasporta ancora meglio l'atmosfera del film.

  • E ovviamente l'argomento finanziario secondo cui il doppiaggio costa di più è ancora valido ed è certamente meglio che un film venga distribuito "solo" con i sottotitoli piuttosto che non sia distribuito affatto.

    Sottotitolare un film è ovviamente molto più economico e quindi le piccole produzioni dovrebbero ricorrere a questo, è l'unica possibilità in quanto non possono permettersi i doppioni costosi.

Alla fine della giornata, il dibattito non si risolverà e ciascuna delle due possibilità ha i suoi punti di forza e di debolezza.

Sì, sarebbe bello poter parlare ogni lingua nel mondo, solo che non funziona. Quando si traduce c'è sempre qualcosa che si perde, ogni gioco di parole non è traducibile. È sempre una passeggiata al limite, non puoi essere troppo libero ma devi anche essere creativo. Di tanto in tanto ci sono ampie adulterazioni e allusioni delicate si indeboliscono, ma a volte anche le traduzioni sono più forti.


1) Va notato, però, che lui stesso proviene da una società (la Germania, per essere precisi) che ha una cultura del doppiaggio molto attiva e mentre fornisce alcuni ragionevoli argomenti generali, devono ancora essere visto sotto la premessa di un'industria del doppiaggio affermata e ben funzionante in primo luogo, che potrebbe non essere sempre fornita ovunque.

#6
  0
cde
2015-10-03 21:54:55 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Quali sono i vantaggi per gli spettatori dei sottotitoli rispetto al doppiaggio o al doppiaggio rispetto ai sottotitoli di TV e film stranieri?

Un vantaggio, o uno svantaggio, a seconda del punto di vista, di un sottotitolo rispetto al doppiaggio, è che un film straniero sottotitolato deve essere guardato per capire cosa sta succedendo, mentre i film doppiati possono essere correlati allo sfondo. Lo spettatore, in genere, non può svolgere più funzioni senza perdersi, poiché leggere più cose contemporaneamente non è facile da fare. I media doppiati, come i media nella stessa lingua dello spettatore, possono essere facilmente messi in secondo piano mentre fanno altre cose. Nelle essenze, i sottotitoli creano un pubblico prigioniero per sua stessa natura.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...