Domanda:
Qual è la ragione per cui Hulk (Bruce Banner) dice di essere sempre arrabbiato in The Avengers?
Harshad Pansuriya
2016-12-19 16:38:57 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho visto The Avengers (2012).

Nell'ultima battaglia del film, quando la grande nave aliena si avvicina a Hulk (Bruce Banner), Hulk parla con un amico (come Iron Man, Capitan America ecc ..).

In quella scena Hulk dice di essere sempre arrabbiato.

Qual è il motivo per cui è sempre arrabbiato?

Possibile duplicato di [Banner's control of Hulk in Avengers] (http://movies.stackexchange.com/questions/2236/banners-control-of-hulk-in-avengers)
La risposta sta nella risposta accettata alla domanda duplicata: essendo sempre arrabbiato, mantiene il controllo della sua rabbia e non lo consuma.
@AvnerShahar-Kashtan La mia domanda è perché è sempre arrabbiato, non come ha il controllo.
La risposta di Avner Shahar-Kashtan dovrebbe essere quella accettata.
Tre risposte:
Avner Shahar-Kashtan
2016-12-19 17:20:12 UTC
view on stackexchange narkive permalink

All'inizio del film Avengers, Black Widow trova Banner in India, mentre cura i bambini malati. Questo non è solo uno sforzo umanitario per lui; Banner si circonda intenzionalmente di ingiustizia - di povertà, di morte senza senso - in modo che possa essere costantemente arrabbiato per qualcosa.

Essere costantemente arrabbiato gli consente di tenere sotto controllo la sua rabbia: non è un picco improvviso di rabbia che interrompe la sua concentrazione e fa uscire Hulk, è una rabbia di fondo costante che gli consente di decidere quando scatenare il bestia verde.

Dalla sceneggiatura:

 NATASHA Sai, per un uomo che dovrebbe evitare lo stress, hai scelto un posto infernale dove stabilirti. BANNER Evitare lo stress non è il segreto. 

Questo non lo dice esplicitamente, ma per me implica che la sua scelta del luogo e dell'attività siano parte del suo segreto.

Questa è un'idea fantastica e la adoro! È canonico (e se sì hai una fonte) o solo una teoria (molto carina, molto elegante!)?
Mi sembra abbastanza esplicito. "Evitare lo stress non è il segreto. [...] Questo è il mio segreto, capitano. Sono sempre arrabbiato."
@MatthewRead non afferma esplicitamente che le condizioni in India siano la causa di quella rabbia. Solo quello stress non è opposto ad esso.
Vero, abbastanza giusto.
La citazione da sola è sufficiente perché questa sia la risposta accettata
CyberClaw
2016-12-19 17:03:37 UTC
view on stackexchange narkive permalink

È solo una persona arrabbiata. Alcune persone tendono ad arrabbiarsi. Sfortunatamente, la rabbia di Bruce Banner arriva con conseguenze disastrose, quindi è costretto a controllarla. Principalmente tramite esercizi di meditazione e respirazione, altrimenti qualsiasi cosa potrebbe mandarlo oltre il limite su tutte le furie. Ha anche molte ragioni per essere arrabbiato. Ha ferito la sua fidanzata alla prima trasformazione, è stato braccato dal padre della fidanzata, che in precedenza gli aveva mentito mettendolo in questa situazione al primo posto.

Il lato positivo è che quando ne ha bisogno si trasforma, smette di controllarlo e può semplicemente trasformarsi.

Non sono d'accordo sul fatto che Bruce Banner sia una persona intrinsecamente arrabbiata. Non è stato mostrato in nessuno dei film.
Lo mostra nel primissimo film, dove essere schiaffeggiato potrebbe innescare la trasformazione, infatti, il suo maestro sta usando schiaffi per addestrarlo a contenere la sua rabbia. Il primo film Hulk del Marvel Cinematic Universe, è quello con Edward Norton nei panni di Bruce Banner, The Incredible Hulk (2008). Lo vediamo abbracciare la sua trasformazione alla fine (scegliendo di trasformare invece di controllare la sua rabbia per evitarlo), dimostrando che mantiene una piccola frazione del controllo.
Mentre l'attore che interpreta Hulk è cambiato in The Avengers, è la stessa continuità, come evidenziato da Tony Stark che si presenta nella scena dopo i titoli di coda. Una delle tante scene tagliate include Banner che cerca di uccidersi nell'Artico e si imbatte nel corpo congelato di Capitan America.
Ovviamente il film di Ed Norton fa parte della stessa continuità. Tuttavia, sono d'accordo con Avner sul fatto che Bruce non è una persona intrinsecamente arrabbiata. Gli schiaffi usati nel film da solista erano per fargli battere il cuore poiché erano circa 200 bpm a innescare il cambiamento. Mi piace e ho apprezzato quella scena finale dalla prima volta che ho visto il film, tuttavia l'ho vista più come Bruce che controlla la trasformazione controllando le sue reazioni biologiche invece di "aprire una diga di rabbia".
Di sicuro mi sembrava arrabbiato quando veniva schiaffeggiato. Per aggiungere a ciò, quando gli è stato chiesto da una guardia di sicurezza (in una scena cancellata dei Vendicatori) se il vero lui fosse Bruce o Hulk, ha detto che onestamente non lo sapeva. L'intero personaggio del fumetto gioca sulla questione dei controlli di rabbia - e sebbene la continuità del film riprenda dopo tutto ciò, quando Bruce sta imparando a controllare Hulk, non mi spingerei a dire che non è un uomo arrabbiato . Al contrario, direi che Hulk è il suo stato naturale e cerca solo di controllarlo a causa delle conseguenze per tutti gli altri.
Inoltre, è un po 'come il dialogo tra SuperMan / Clark Kent in Kill Bill. Hulk potrebbe essere il più vero lui. Invulnerabile, inarrestabile, è un viaggio di potere dell'ego. Questo potrebbe essere il suo significato di "essere sempre arrabbiato". È sempre Hulk. Bruce Banner è il Clark Kent, la caricatura dell'umanità che un essere super potente deve indossare, solo così tutti si sentiranno meno minacciati da lui.
Cort Ammon
2016-12-20 01:21:39 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'atteggiamento che descrive è un altro associato al pensiero orientale. Se dovessi azzardare un'ipotesi, direi che è il più vicino al pensiero Zen:

Un uomo che attraversa un campo ha incontrato una tigre. Fuggì, seguito dalla tigre. Arrivato a un precipizio, afferrò la radice di una vite selvatica e si gettò oltre il bordo. La tigre lo annusò dall'alto. Tremando, l'uomo guardò in basso dove, molto più in basso, un'altra tigre lo stava aspettando per mangiarlo. Solo la vite lo sosteneva.

Due topi, uno bianco e uno nero, a poco a poco iniziarono a rosicchiare la vite. L'uomo ha visto una fragola succulenta vicino a lui. Afferrando la vite con una mano, ha colto la fragola con l'altra. Com'era dolce!

Le parabole zen spesso possono avere molti significati, ma uno vorrei sottolineare è che, se l'uomo si preoccupasse della sua situazione, lo mangerebbe dentro. Nel caso di quest'uomo, gli impedirebbe di godersi l'ultima fragola. Nel caso di Hulk, avere una rabbia (per aver perso il controllo a causa della rabbia) che lo divora dentro avrebbe conseguenze più disastrose.

Questa è la lezione per le emozioni negative. Le emozioni negative generano emozioni più negative. Se sei Hulk e le emozioni negative sono davvero molto brutte , l'unico modo per essere liberi è abbracciarle, sorriderle e, di tanto in tanto, distruggere alcune cose.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...